Fatture sulla regolamentazione del gioco d'azzardo su Internet HR 2267, HR 2268 e HR 4976

1,991
Visite
2
risposte
Ultimo messaggio fatto 13 anni fa fa da MommyMachine
IlovemyCat
  • Iniziato da
  • IlovemyCat
  • United States Jr. Member 68
  • attività più recente 7 anni fa

I lettori di questo argomento di discussione hanno anche letto:

  • Salve membri della LCB, Siamo entusiasti di presentarti Gamegram , la tua destinazione per un'esperienza di casinò online premium. Con una raccolta di oltre 1500 slot di giganti come Pragmatic Play,...

    LEGGI
  • Everygame Casino - Esclusivo torneo freeroll di febbraio da $ 400 Per giocatori nuovi ed esistenti - USA OK Tieni presente che la piattaforma del torneo sarà disponibile solo per desktop e download....

    LEGGI
  • Cocoa Casino – Bonus esclusivo senza deposito Solo per i nuovi giocatori! NOI OK! Importo: 75 giri gratuiti su Volcano Blast 10X Come richiedere il bonus : i giocatori devono registrarsi tramite il...

    LEGGI

Per favore oppure registrazione per pubblicare o commentare.

  • Originale English Traduzione Italiano

    Internet Gambling Regulation Bills H.R. 2267, H.R. 2268 and H.R. 4976

    I have an idea. Myself and many others who follow these things are betting that H.R. 4976 that Congressman Jim McDermott (D-WA) has introduced, and was testified on Wednesday; a 'companion bill' to Congressman Barney Frank's (D-MA) H.R. 2267 and H.R. 2268 is not going to go anywhere. We'll look at some reason why later.

    Assuming they can actually get rid of ludicrous modifications like the McDermott bill which would tax not only income but actually levy a percentage onto each bet, and assuming that the good Representative Frank can return his bill to its original purpose which was ostensibly to let Americans do as they see fit with their own money without being afraid of arrest and to regulate online gambling so people don't have to be afraid of getting ripped off or taken advantage of… if they can clean it up and make it right… Here's my idea and it's fighting fire with fire.

    We can assume that a banking bill will be passed before the 4th of July. Representative Frank who heads up the Committee on Financial Services has assured us that he has cleared his calendar for June to make sure this happens. This is must pass legislation, much as the Security and Accountability For Every Port Act of 2006 (or SAFE Port Act) was a couple of years ago. See where this is going? Yup!


    Let's just play the same slimy game that Leach, Goodlatte, Frist, and Kyl played on that fateful night in 2006 when they inserted the UIGEA earmark as Congress was on the eve of recess. Right before they convene for their patriotic (campaign) trips home lets slip a little earmark into the Banking Bill that looks a whole lot like Rep. Frank's undiluted original Internet Gambling Regulation and Tax Enforcement Act of 2009, but lets spiff it up a bit to patently legalize any form of gaming transaction at the interstate and international level unless it is prohibited by State law.

    Problem solved! No need to repeal the UIGEA as it only applies to illegal gambling, which at present is sportsbetting. (According to Federal Law and Federal Court Case Law as far as anyone knows.)

    Now back to why H.R. 4976 isn't or at least shouldn't go anywhere. It sucks. Plain and simple. First the Feds would collect a 2ax on any bet I placed at a licensed casino, and my state would collect another 6f they chose to and they would choose to. Please note I'm not talking about taxing income; the bill would apply a levy, a fee, on each wager… where is that 8oing to come from? You guessed it, straight off the Return to Player percentage (RTP) and straight onto the House Advantage. Is that a wolf in sheep's clothing? I can easily see on-land casinos supporting this portion as it effectively cripples the online competition's ability to compete.

    Of course the bill would tax my winnings as well… I wouldn't mind that too much as long as I could 'income average' my casino wins and losses over a three year period… but that's another matter all together.

    The 8enalty for operating online is of course in addition to the income taxes any US based (and possibly facing) operation would be forced to pay. (Under the current Frank bill casinos must agree to be under US jurisdiction to be licensed so we might assume that means they would be subject to US taxation.) The current players on land who will move into the online sector would surely be glad to absorb or pass on the 8oss for a couple of years until they get established and figure out how to get their exemptions - protectionist measures for good American Corporate Citizens.

    And then there is the ludicrous provision that taxes an unlicensed (read offshore) casino 50f my deposits. Lovely, just lovely!

    I really do applaud Rep. Frank's efforts but I'm afraid they just aren't going to come to much for the little guy who likes to play online - and diluting the original intent of his bill with this companion bill by Congressman McDermott may pick up a vote here and there (there were 70 on board as of Wed, 05/19/10) but it seems to be just another chip chip chip away catering to the existing on-land Moguls.


    The following is Chairman Frank's testimony as prepared for delivery:

    "Chairman Levin, Ranking Member Camp, thank you for the opportunity to testify today. H.R. 2267, the Internet Gambling Regulation, Consumer Protection and Enforcement Act, creates a legal framework for licensing and regulating online gambling and is designed to work in tandem with Mr. McDermott's bill, the subject of today’s hearing.

    In 2006, the Unlawful Internet Gambling Enforcement Act (UIGEA) was enacted, which restricted the use of the payments system for Americans who sought to gamble online. I believe that it is an inappropriate interference on the personal freedom of Americans, and should be undone.

    H.R. 2267, is designed to protect consumers without restricting their freedom. I have always believed that it is a mistake to tell adults what to do with their own money. Some adults will spend their money foolishly, but it is not the purpose of the Federal Government to prevent them legally from doing it. We should ensure that they have appropriate consumer protections and information, but otherwise allow people to pursue activities that they enjoy which do not harm others. As John Stuart Mill said in his essay, On Liberty in 1869:

    "The only freedom which deserves the name is that of pursuing our own good in our own way, so long as we do not attempt to deprive others of theirs, or impede their efforts to obtain it. Each is the proper guardian of his own health, whether bodily, or mental or spiritual. Mankind are greater gainers by suffering each other to live as seems good to themselves, than by compelling each to live as seems good to the rest."

    I am encouraged to have the strong support of my lead Republican cosponsor on this legislation, Congressman Ron Paul of Texas.

    I have also been very pleased to have strong support for this legislation from the Ranking Republican and former Chairman of the Homeland Security Committee, Peter King, whose concern for public policies that protect us against terrorism is well known to many of us. His support for this bill is very important.
    American consumers who wish to gamble online are currently without safeguards against fraud, identity theft, underage and problem gambling and money laundering. Some operators adhere to rigorous regulatory regimes in foreign jurisdictions, but U.S. customers have no local recourse if they have a problem.

    And, more to the point for today's hearing, billions of dollars in taxes – both under existing law and those that would be established under Mr. McDermott's bill – remain uncollected. Enacting these bills would bring this industry out of the shadows, benefit consumers and ensure that all of the revenue does not continue to exclusively benefit offshore operators."

    According to a press release by the House Financial Services Committee, Barney Frank Chairman;

    Laudable efforts, but this writer is no where near convinced that Mr. Frank's side of the Rotunda can prevail as there are actually far more pressing things for Congress to be addressing and the other side of the House has nothing to lose by blocking this legislation.

    I suggest they craft a workable earmark and slip the willy into the Banking Bill at the last minute before the 4th of July, or just before summer recess on August 9th. We'll just call it 'fair is fair' and the House edge.

    Contributing Article Writer: lojo


    Editorial Comment:
    Summarization Of Current Internet Gambling Regulation Bills:

    H.R.2267 - Internet Gambling Regulation, Consumer Protection, and Enforcement Act


    Official Summary
    5/6/2009--Introduced.Internet Gambling Regulation, Consumer Protection, and Enforcement Act - Grants the Secretary of the Treasury regulatory and enforcement jurisdiction over the Internet Gambling Licensing Program established by this Act. Prescribes administrative and licensing requirements for Internet betting. Prohibits any person from operating an Internet gambling facility that knowingly accepts bets or wagers from persons located in the United States without a license issued by the Secretary. Requires the Secretary to assess:
    (1) fees against licensee institutions to cover the cost of administering this Act; and
    (2) specified civil money penalties upon licensees or other persons for willful violation of this Act or related regulations. Cites safeguards required of licensees, including:
    (1) tax collection related to Internet gambling;
    (2) safeguards against fraud, money laundering, and terrorist finance; and
    (3) safeguards to combat compulsive Internet gambling. Requires the Secretary and any qualified state or tribal regulatory body to prescribe regulations for:
    (1) development of a Problem Gambling, Responsible Gambling, and Self-Exclusion Program;
    (2) a list of persons self-excluded from gambling activities at licensee sites; and
    (3) a program to alert the public to the existence, consequences, and availability of the self -exclusion list.Prohibits a person who is prohibited from gambling with a licensee from collecting any winnings, or recovering any losses that arise as a result of prohibited gambling activity.Shields a financial transaction provider from liability for engaging in financial activities and transactions on behalf of a licensee, or involving a licensee, if such activities are in compliance with federal and state laws. Permits states and Indian tribal authorities to opt-out of Internet gambling activities within their respective jurisdictions. Prohibits electronic cheating devices. Subjects violators of this Act to civil and criminal penalties.

    H.R.4976 - Internet Gambling Regulation and Tax Enforcement Act of 2010


    Official Summary
    3/25/2010--Introduced.Internet Gambling Regulation and Tax Enforcement Act of 2010 - Amends the Internal Revenue Code to:
    (1) impose an Internet gambling license fee on Internet gambling operators and an additional tax on unauthorized bets or wagers;
    (2) require such operators to keep daily records of gambling deposits and file informational returns identifying themselves and the individuals placing bets or wagers with them;
    (3) require operators to pay state and Indian tribal governments a 6ee on gambling deposits;
    (4) require withholding of tax on net Internet gambling winnings and on the gross amount of winnings of nonresident aliens; and
    (5) extend the excise tax on wagers to include wagers placed with the United States or any commonwealth, territory, or possession by a U.S. citizen or resident. Directs the Secretary of the Treasury to make grants to states to carry out an American Heritage Program through state arts agencies. Allocates .5f the tax revenues attributable to Internet gambling to the American Heritage Block Grant Fund to finance the American Heritage Program. Amends the Social Security Act to establish the Transitional Assistance Trust Fund to finance state plans for transitional education and job training assistance to individuals who are, or were formerly, in foster care. Allocates 25f the tax revenues attributable to Internet gambling to the Trust Fund.

    H.R.2268 - Internet Gambling Regulation and Tax Enforcement Act of 2009


    Official Summary
    5/6/2009--Introduced Internet Gambling Regulation and Tax Enforcement Act of 2009 - Amends the Internal Revenue Code to:
    (1) impose an Internet gambling license fee on Internet gambling operators and an additional tax on unauthorized bets or wagers;
    (2) require such operators to file informational returns identifying themselves and the individuals placing bets or wagers with them;
    (3) require withholding of tax on net Internet gambling winnings and on the winnings of nonresident aliens; and
    (4) extend the excise tax on wagers to include wagers placed within the United States or any commonwealth, territory, or possession by a U.S. citizen or resident.


    Fatture sulla regolamentazione del gioco d'azzardo su Internet HR 2267, HR 2268 e HR 4976

    Ho un'idea. Io e molti altri che seguono queste cose scommettiamo che l'HR 4976 introdotto dal membro del Congresso Jim McDermott (D-WA), e che è stato testimoniato mercoledì; una “legge complementare” alle HR 2267 e HR 2268 del deputato Barney Frank (D-MA) non porterà da nessuna parte. Vedremo qualche motivo più tardi.

    Supponendo che possano effettivamente sbarazzarsi di modifiche ridicole come la legge McDermott che tasserebbe non solo il reddito ma anche imporrebbe effettivamente una percentuale su ogni scommessa, e supponendo che il buon rappresentante Frank possa riportare la sua legge al suo scopo originale che era apparentemente quello di lasciare fare agli americani come ritengono opportuno, con i propri soldi senza paura di essere arrestati e per regolamentare il gioco d'azzardo online in modo che le persone non debbano aver paura di essere derubate o di approfittarsi... se riescono a ripulire la situazione e a sistemare le cose... Ecco la mia idea e sta combattendo il fuoco con il fuoco.

    Possiamo supporre che la legge bancaria verrà approvata prima del 4 luglio. Il rappresentante Frank, che dirige il Comitato per i servizi finanziari, ci ha assicurato di aver cancellato il suo calendario per giugno per assicurarsi che ciò accada. Questo deve approvare la legislazione, proprio come lo è stato il Security and Accountability For Every Port Act del 2006 (o SAFE Port Act) un paio di anni fa. Vedi dove sta andando? Sì!


    Giochiamo allo stesso viscido gioco che Leach, Goodlatte, Frist e Kyl giocarono quella fatidica notte del 2006 quando inserirono il marchio UIGEA mentre il Congresso era alla vigilia della pausa. Proprio prima che si riuniscano per i loro viaggi (campagna) patriottici a casa, inseriamo un piccolo segno nel disegno di legge bancario che assomiglia molto all'originale Internet Gambling Regulatory and Tax Enforcement Act del Rep. Frank del 2009, ma ravviviamolo un po' per legalizzare palesemente qualsiasi forma di transazione di gioco a livello interstatale e internazionale a meno che non sia vietata dalla legge statale.

    Problema risolto! Non c'è bisogno di abrogare l'UIGEA poiché si applica solo al gioco d'azzardo illegale, che attualmente sono le scommesse sportive. (Secondo la legge federale e la giurisprudenza della Corte federale, per quanto ne sa nessuno.)

    Ora torniamo al motivo per cui HR 4976 non è o almeno non dovrebbe andare da nessuna parte. Fa schifo. Chiaro e semplice. Per prima cosa i federali avrebbero raccolto un 2ax su qualsiasi scommessa piazzata in un casinò autorizzato, e il mio stato avrebbe raccolto altri 6f se avessero scelto di farlo e avrebbero scelto di farlo. Tieni presente che non sto parlando di tassare il reddito; il disegno di legge applicherebbe un prelievo, una commissione, su ogni scommessa... da dove verrà questo 8o? Hai indovinato, direttamente dalla percentuale di ritorno al giocatore (RTP) e direttamente dal vantaggio della casa. È un lupo travestito da agnello? Posso facilmente immaginare che i casinò fisici supportino questa parte in quanto paralizza effettivamente la capacità della concorrenza online di competere.

    Ovviamente il conto tasserebbe anche le mie vincite… non mi dispiacerebbe troppo purché potessi fare una “media del reddito” delle mie vincite e perdite al casinò su un periodo di tre anni… ma questa è tutta un'altra questione.

    La penalità per operare online è ovviamente in aggiunta alle imposte sul reddito che qualsiasi operazione con sede negli Stati Uniti (e possibilmente affrontata) sarebbe costretta a pagare. (Secondo l'attuale legge Frank i casinò devono accettare di essere sotto la giurisdizione degli Stati Uniti per ottenere la licenza, quindi potremmo supporre che ciò significhi che sarebbero soggetti alla tassazione statunitense.) Gli attuali giocatori terrestri che si trasferiranno nel settore online sarebbero sicuramente lieti di assorbire oppure trasferire gli 8oss per un paio d'anni finché non si stabilizzeranno e scopriranno come ottenere le loro esenzioni: misure protezionistiche per i buoni cittadini aziendali americani.

    E poi c'è la ridicola disposizione che tassa un casinò senza licenza (leggi offshore) per il 50 dei miei depositi. Adorabile, semplicemente adorabile!

    Applaudo davvero gli sforzi del deputato Frank, ma temo che non serviranno a molto per il piccoletto a cui piace giocare online - e diluire l'intento originale del suo disegno di legge con questo disegno di legge complementare del deputato McDermott potrebbe scegliere un voto qua e là (c'erano 70 a bordo a mercoledì 19/05/10) ma sembra essere solo un altro chip chip chip lontano per soddisfare i Moguls esistenti sulla terraferma.


    Quella che segue è la testimonianza del presidente Frank preparata per la consegna:

    "Presidente Levin, Ranking Member Camp, grazie per l'opportunità di testimoniare oggi. HR 2267, la legge sul regolamento del gioco d'azzardo su Internet, sulla protezione e l'applicazione dei consumatori, crea un quadro giuridico per la concessione di licenze e la regolamentazione del gioco d'azzardo online ed è progettato per funzionare in tandem con il signor Il disegno di legge McDermott, oggetto dell'udienza di oggi.

    Nel 2006 è stato promulgato l’Unlawful Internet Gambling Enforcement Act (UIGEA), che limitava l’uso del sistema di pagamento per gli americani che cercavano di giocare d’azzardo online. Credo che si tratti di un’ingerenza inappropriata sulla libertà personale degli americani e che dovrebbe essere annullata.

    HR 2267, è progettato per proteggere i consumatori senza limitare la loro libertà. Ho sempre creduto che sia un errore dire agli adulti cosa fare con i propri soldi. Alcuni adulti spenderanno i loro soldi in modo insensato, ma non è scopo del governo federale impedire loro legalmente di farlo. Dovremmo garantire che dispongano di adeguate protezioni e informazioni per i consumatori, ma per il resto consentire alle persone di svolgere attività di cui godono e che non danneggino gli altri. Come disse John Stuart Mill nel suo saggio Sulla libertà nel 1869:

    "L'unica libertà che merita questo nome è quella di perseguire il proprio bene a modo proprio, purché non si tenti di privare gli altri del proprio, né di ostacolare i loro sforzi per ottenerlo. Ciascuno è il giusto custode della propria salute , sia corporeo, sia mentale o spirituale. Gli uomini traggono maggiori vantaggi dal permettere che gli altri vivano come sembra bene a loro stessi, piuttosto che costringendoli a vivere come sembra bene agli altri.

    Sono incoraggiato ad avere il forte sostegno del mio principale cosponsor repubblicano su questa legislazione, il deputato Ron Paul del Texas.

    Sono stato anche molto lieto di ricevere un forte sostegno a questa legislazione da parte del repubblicano ed ex presidente del Comitato per la Sicurezza Nazionale, Peter King, la cui preoccupazione per le politiche pubbliche che ci proteggono dal terrorismo è ben nota a molti di noi. Il suo sostegno a questo disegno di legge è molto importante.
    I consumatori americani che desiderano giocare d'azzardo online sono attualmente privi di tutele contro frodi, furti di identità, gioco d'azzardo problematico e minorile e riciclaggio di denaro. Alcuni operatori aderiscono a rigorosi regimi normativi in giurisdizioni straniere, ma i clienti statunitensi non hanno possibilità di ricorso locale in caso di problemi.

    E, più precisamente per l'udienza di oggi, miliardi di dollari in tasse – sia secondo la legge esistente che quelle che sarebbero stabilite secondo il disegno di legge di McDermott – rimangono non riscossi. L’approvazione di queste leggi farebbe uscire questo settore dall’ombra, avvantaggerebbe i consumatori e garantirebbe che tutte le entrate non continuino ad andare esclusivamente a beneficio degli operatori offshore”.

    Secondo un comunicato stampa del Comitato per i servizi finanziari della Camera, il presidente di Barney Frank;

    Sforzi lodevoli, ma chi scrive non è affatto convinto che il lato della Rotonda di Frank possa prevalere poiché in realtà ci sono cose molto più urgenti che il Congresso deve affrontare e l'altro lato della Camera non ha nulla da perdere bloccando questa legislazione.

    Suggerisco di creare uno stanziamento praticabile e di infilare il pignolo nel disegno di legge bancario all'ultimo minuto prima del 4 luglio, o appena prima della pausa estiva del 9 agosto. Lo chiameremo semplicemente "giusto è giusto" e il vantaggio della Casa.

    Autore dell'articolo che contribuisce: lojo


    Commento editoriale:
    Riepilogo delle attuali leggi sulla regolamentazione del gioco d'azzardo su Internet:

    HR2267 - Legge sulla regolamentazione del gioco d'azzardo su Internet, sulla tutela dei consumatori e sull'applicazione delle norme


    Sintesi ufficiale
    06/05/2009--Introdotta la legge sulla regolamentazione, la protezione dei consumatori e l'applicazione del gioco d'azzardo su Internet - Concede al Segretario del Tesoro la giurisdizione normativa ed esecutiva sul programma di licenza del gioco d'azzardo su Internet stabilito da questa legge. Prescrive i requisiti amministrativi e di licenza per le scommesse su Internet. Vieta a chiunque di gestire una struttura di gioco d'azzardo su Internet che accetti consapevolmente scommesse o scommesse da persone situate negli Stati Uniti senza una licenza rilasciata dal Segretario. Richiede al Segretario di valutare:
    (1) commissioni contro le istituzioni licenziatarie per coprire i costi di amministrazione della presente legge; E
    (2) sanzioni pecuniarie civili specificate nei confronti dei licenziatari o di altre persone per violazione intenzionale della presente legge o dei regolamenti correlati. Cita le garanzie richieste ai licenziatari, tra cui:
    (1) riscossione delle imposte relative al gioco d'azzardo su Internet;
    (2) garanzie contro la frode, il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo; E
    (3) misure di salvaguardia per combattere il gioco d'azzardo compulsivo su Internet. Richiede al Segretario e a qualsiasi organismo di regolamentazione statale o tribale qualificato di prescrivere regolamenti per:
    (1) sviluppo di un programma di gioco problematico, gioco responsabile e autoesclusione;
    (2) un elenco delle persone autoescluse dalle attività di gioco d'azzardo presso i siti licenziatari; E
    (3) un programma per avvisare il pubblico dell'esistenza, delle conseguenze e della disponibilità dell'elenco di autoesclusione. Proibisce a una persona a cui è vietato giocare d'azzardo con un licenziatario di riscuotere eventuali vincite o recuperare eventuali perdite derivanti da attività di gioco d'azzardo vietata. Protegge un fornitore di transazioni finanziarie dalla responsabilità di impegnarsi in attività e transazioni finanziarie per conto di un licenziatario o che coinvolgono un licenziatario, se tali attività sono conformi alle leggi federali e statali. Consente agli stati e alle autorità tribali indiane di rinunciare alle attività di gioco d'azzardo su Internet nelle rispettive giurisdizioni. Vieta i dispositivi elettronici di frode. Sottopone i trasgressori della presente legge a sanzioni civili e penali.

    HR4976 - Legge sulla regolamentazione del gioco d'azzardo su Internet e sull'applicazione delle tasse del 2010


    Sintesi ufficiale
    25/3/2010--Introdotto il regolamento sul gioco d'azzardo su Internet e l'applicazione della legge fiscale del 2010 - Modifica il codice tributario interno per:
    (1) imporre una tassa per la licenza di gioco d'azzardo su Internet agli operatori di gioco d'azzardo su Internet e un'imposta aggiuntiva su scommesse o giocate non autorizzate;
    (2) richiedere a tali operatori di tenere registri giornalieri dei depositi di gioco d'azzardo e di presentare dichiarazioni informative identificando se stessi e le persone che piazzano scommesse o scommesse con loro;
    (3) richiedere agli operatori di pagare ai governi statali e tribali indiani un 6ee sui depositi di gioco;
    (4) imporre una ritenuta fiscale sulle vincite nette del gioco d'azzardo su Internet e sull'importo lordo delle vincite degli stranieri non residenti; E
    (5) estendere l'accisa sulle scommesse per includere le scommesse piazzate negli Stati Uniti o in qualsiasi Commonwealth, territorio o possedimento di un cittadino o residente statunitense. Ordina al Segretario del Tesoro di concedere sovvenzioni agli stati per realizzare un programma sul patrimonio americano attraverso le agenzie artistiche statali. Destina 0,5 centesimi del gettito fiscale attribuibile al gioco d'azzardo su Internet all'American Heritage Block Grant Fund per finanziare l'American Heritage Program. Modifica la legge sulla previdenza sociale per istituire il fondo fiduciario per l'assistenza transitoria per finanziare i piani statali per l'istruzione transitoria e l'assistenza alla formazione professionale per le persone che sono, o erano in precedenza, in affidamento. Destina 25f delle entrate fiscali attribuibili al gioco d'azzardo su Internet al Fondo fiduciario.

    HR2268 - Legge sulla regolamentazione del gioco d'azzardo su Internet e sull'applicazione delle tasse del 2009


    Sintesi ufficiale
    06/05/2009--Introdotta la normativa sul gioco d'azzardo su Internet e la legge sull'applicazione delle tasse del 2009 - Modifica il codice tributario interno per:
    (1) imporre una tassa per la licenza di gioco d'azzardo su Internet agli operatori di gioco d'azzardo su Internet e un'imposta aggiuntiva su scommesse o giocate non autorizzate;
    (2) richiedere a tali operatori di presentare dichiarazioni informative identificando se stessi e le persone che effettuano scommesse o scommesse con loro;
    (3) imporre una ritenuta fiscale sulle vincite nette del gioco d'azzardo su Internet e sulle vincite degli stranieri non residenti; E
    (4) estendere l'accisa sulle scommesse per includere le scommesse piazzate negli Stati Uniti o in qualsiasi Commonwealth, territorio o possedimento di un cittadino o residente statunitense.


  • Originale English Traduzione Italiano

    Interesting stuff, thanks for posting.



    :-*

    Roba interessante, grazie per la pubblicazione.



    :-*

Feedback dei Membri

Inserisci il tuo commento.

attività lcb nelle ultime 24 ore

Messaggi più Visti del Forum

DeeJay505
DeeJay505 New Mexico 2 mesi fa
13

Registra un nuovo account al casinò Velvet Spins per 120 giri gratuiti senza deposito su Sweet 16 Blast con questo codice: SWEETBLAST Incasso massimo di 100 dollari Sono necessarie 30 volte di...
Casinò Velvet Spins senza deposito

MelissaN
MelissaN Serbia 27 giorni fa
14

Casinò Eternal Slots : bonus esclusivo senza deposito Solo nuovi giocatori - USA OK! Importo: $77 Come richiedere il bonus: i giocatori devono registrarsi tramite il nostro LINK e inserire il codice...
Bonus esclusivo senza deposito del casinò Eternal Slots

matijan
matijan Serbia 22 giorni fa
188

Ci sono così tanti nuovi casinò che vengono lanciati in questi giorni ed è naturale volerli testare tutti e scoprire se sono buoni. Che ne dici di questi cinque per cominciare? Vota nel sondaggio...
Concorso $500 IN DENARO REALE di aprile 2024: testiamo i casinò!