Lasceresti che tuo figlio in età scolare guardasse il discorso di Obama???

10,312
Visite
35
risposte
Ultimo messaggio fatto 14 anni fa fa da Blackjack_Lover
drpsyce38
  • Iniziato da
  • drpsyce38
  • United States Super Hero 1493
  • attività più recente 4 anni fa

I lettori di questo argomento di discussione hanno anche letto:

  • Quindi voglio avere qualche opinione: è più redditizio pagare meno per l'acquisto della funzione o lasciare che il giro automatico rotoli su una scommessa alta

    LEGGI

    Scommesse

    7 584
    2 mesi fa
  • Casino Extreme ha un concorso velocissimo per te! Unisciti a noi e goditi una tempesta di chip gratuiti! Aperto a tutti gli utenti LCB! Come funziona: - Per partecipare devi prima registrarti su...

    LEGGI
  • Ciao, spero tu stia bene. 777crypto.bet non paga i miei prelievi da 12 giorni ormai per un importo totale di 4500usdt. ho contattato il loro supporto live tutti i giorni, tutti i giorni, ma nessuno...

    LEGGI

Per favore oppure registrazione per pubblicare o commentare.

  • Originale English Traduzione Italiano

    Perhaps you can tell from current events there is a controversy (HOW controversial will depend on your point of view) about President Obama giving a video speach to all K-6 grade next week.  (All schools will have begun by then.)  In my area, at least, this is a hot topic.  My kids' school district will not show the video at all.  In other surrounding areas there are various degrees of show and NOT show.

    Basically, the video is supposed to be the President giving greetings to the kids, telling them it is important to stay in school.  After the video the kids are supposed to write a paper of how they can "help" the President.  I think this is the controversial part.

    Anyhow...if you have kids....OR if you had them.  What would you do/think?

    Forse puoi capire dagli eventi attuali che c'è una controversia (QUANTO controversa dipenderà dal tuo punto di vista) sul fatto che il presidente Obama terrà un discorso video a tutti i gradi K-6 la prossima settimana. (Tutte le scuole saranno iniziate per allora.) Nella mia zona, almeno, questo è un argomento caldo. Il distretto scolastico dei miei figli non mostrerà affatto il video. Nelle altre zone circostanti ci sono vari gradi di spettacolo e NON spettacolo.

    Fondamentalmente, il video dovrebbe mostrare il Presidente che saluta i ragazzi, dicendo loro che è importante restare a scuola. Dopo il video i ragazzi dovrebbero scrivere un documento su come possono "aiutare" il Presidente. Penso che questa sia la parte controversa.

    Comunque... se hai figli... O se li avevi. Cosa faresti/penseresti?

  • Originale English Traduzione Italiano

    I wouldn't mind my daughter watching the speech, although I think Obama is doing a terrible job at being president.....[He has the highest disapproval rate there has ever been and he accumulated that title in the shortest amount of time] but I do not want her to write a paper on how she can help him....isn't it his job to help us?? What kind of president would need a childs input to help him do his job??????

    Non mi dispiacerebbe che mia figlia guardasse il discorso, anche se penso che Obama stia facendo un pessimo lavoro come presidente...[Ha il più alto tasso di disapprovazione che ci sia mai stato e ha accumulato quel titolo nel più breve tempo possibile ] ma non voglio che lei scriva un articolo su come può aiutarlo....non è suo compito aiutarci?? Che tipo di presidente avrebbe bisogno del contributo di un bambino per aiutarlo a svolgere il suo lavoro??????

  • Originale English Traduzione Italiano
    Hi Doc,

    Something does not sound right......is there something missing to the story? Write a letter......there has to be a motive for it. Is it a contest......does a child or class get to visit the white house.......is a jr. president gonna be selected?????

    I don't think it's a bad idea for our President to give a speech to the class. In an era of complete upheaval maybe it brings inspiration for kids. As far as the prez being a disappointment.......he was left with a mess and a half.......he's not a miracle man....hope floats doesn't it?

    Lips
    Ciao Doc,

    Qualcosa non quadra... c'è qualcosa che manca nella storia? Scrivi una lettera... ci deve essere un motivo. È un concorso... un bambino o una classe riescono a visitare la Casa Bianca... è un junior. verrà scelto il presidente????

    Non penso che sia una cattiva idea che il nostro Presidente tenga un discorso alla classe. In un'era di completo sconvolgimento forse porta ispirazione ai bambini. Per quanto riguarda il prez che è stato una delusione.......è rimasto con un pasticcio e mezzo.......non è un uomo miracoloso....la speranza galleggia, vero?

    Labbra
  • Originale English Traduzione Italiano

    i agree with you lips..and i don't think he can do any worse than mr. bush did

    sono d'accordo con le tue labbra... e non penso che possa fare di peggio di mr. Bush lo ha fatto

  • Originale English Traduzione Italiano

    The issue is a BIG deal here in Virginia.  I like reading people's thoughts....keep'em coming!

    Il problema è un GRANDE affare qui in Virginia. Mi piace leggere i pensieri delle persone... continuate a farlo!

  • Originale English Traduzione Italiano

    I am biting the keys on my keyboard.

    medtrans

    Sto mordendo i tasti della tastiera.

    medtrans

  • Originale English Traduzione Italiano

    I am biting the keys on my keyboard.

    medtrans


    I do that a lot Medtrans, but only hold back have as much as I like..
    Go for it, that's what we are here for...and Lips love controversy anyway!
    This is the best medium to express yourself without really hurting anyone.

    Sto mordendo i tasti della tastiera.

    medtrans


    Lo faccio spesso Medtrans, ma mi trattengo solo per avere quanto mi piace..
    Provaci, siamo qui per questo... e comunque Lips ama le controversie!
    Questo è il mezzo migliore per esprimerti senza ferire davvero nessuno.
  • Originale English Traduzione Italiano

    Funny isn't it? Some one says "I don't think "President Obama is doing a good job" and someone screams RACISM!!!

    What ever happened to free speech?

    In regards to the speech. I think if he kept it to "Stay in school, get an education and live better" it could be inspirational. I have heard though, leaks of the "Speech" is he wants the kids to come home and pester the parents to support the health care or flu shots or whatever some "Fringe" people are claiming.

    I might be curious in regards to the speech myself. Not that I support "Mr. Obama" (If he'd show the long form, this would change my reference to him)  but I'm not about to start calling him a failure just yet. I'll give it four years cheesy

    Divertente, non è vero? Qualcuno dice "Non penso che il presidente Obama stia facendo un buon lavoro" e qualcuno urla RAZZISMO!!!

    Che fine ha fatto la libertà di parola?

    Per quanto riguarda il discorso. Penso che se si limitasse a "Stare a scuola, ricevere un'istruzione e vivere meglio" potrebbe essere d'ispirazione. Ho sentito, però, che le fughe di notizie del "Discorso" dicono che vuole che i bambini tornino a casa e tormentino i genitori per sostenere l'assistenza sanitaria o i vaccini antinfluenzali o qualunque cosa sostengano alcune persone "Fringe".

    Io stesso potrei essere curioso riguardo al discorso. Non che io sostenga "Mr. Obama" (se mostrasse la forma lunga, questo cambierebbe il mio riferimento a lui) ma non ho ancora intenzione di iniziare a definirlo un fallimento. Gli darò quattro anni cheesy

  • Originale English Traduzione Italiano

    My my. What's with the all caps?

    I think I'll leave it at that. I made my point cheesy

    Oh, just heard the speech will be released so the parents can read it. I think that'll
    end a lot of the controversy of what it is about.

    Or make it into a wildfire!

    Mio mio. Cosa significa tutto maiuscolo?

    Penso che lascerò le cose come stanno. Ho espresso il mio punto cheesy

    Oh, ho appena saputo che il discorso sarà pubblicato così i genitori potranno leggerlo. Penso che lo farà
    porre fine a molte controversie su ciò di cui si tratta.

    Oppure trasformalo in un incendio!

  • Originale English Traduzione Italiano

    Yes, Genenco....have no clue where the racism came from, guess some people like to use that card whenever they get the chance.....my opinion on the president has nothing to do with his color, and i'm well aware of the fact that he was left with an unpleasant situation, but he has done nothing to help inprove it, alot of talk and no action......but in this time of recession, he does manage to go on lavash vacations, and dress himself, his wife and kids in the most expensive designer clothes, even if the clothes are sent as freebies, hey why not sell them and donate the proceeds to a charitable cause??? When people are struggling to keep their homes, and find jobs and can't get health insurance the last thing we want or need to see is our president decked out in prada while his children run around in $3000.00 coats relaxing on the beaches of Barbados, the Hawaii or wherever it is he's vacationing!!!

    Sì, Genenco... non ho idea da dove venga il razzismo, immagino che ad alcune persone piaccia usare quella carta ogni volta che ne hanno la possibilità... la mia opinione sul presidente non ha nulla a che fare con il suo colore, e io Sono ben consapevole del fatto che si è ritrovato con una situazione spiacevole, ma non ha fatto nulla per migliorarla, tante chiacchiere e nessuna azione... ma in questo periodo di recessione riesce ad andare avanti lavarsi le vacanze e vestire se stesso, sua moglie e i suoi figli con gli abiti firmati più costosi, anche se i vestiti vengono inviati come omaggi, ehi, perché non venderli e donare il ricavato a una causa di beneficenza??? Quando le persone lottano per mantenere la propria casa, trovare lavoro e non riescono a ottenere l'assicurazione sanitaria, l'ultima cosa che vogliamo o abbiamo bisogno di vedere è il nostro presidente vestito con Prada mentre i suoi figli corrono in giro con cappotti da 3.000 dollari rilassandosi sulle spiagge delle Barbados, alle Hawaii o dovunque sia è in vacanza!!!

  • Originale English Traduzione Italiano
    To all of us,

    Wow......there is really no more an emotional topic than racism. There is always going to be hate. It is never going to end. I think we all know this. It's in every sector.....every walk of life.

    I really hoped that when President Obama got in office it would help change the way people view racism. When our president came into office i don't think there was any president in our history of the US that brought out more emotions of the American people. And they were GOOD emotions.........i felt a harmony of all people regardless of race....creed or color......and the votes PROVED it.

    Its the same feeling i got on the tragic day of 911.......we weren't any thing  else but Americans. The outpour of  love and sorrow brought us together if just for a moment in time as one people and there was unity ....and what a beautiful moment that was in a time of devastation.

    Let us not ever forget that we are ALL one.......we are all AMERICANS!!! Casting our vote on that historical day brought a man of color into POWER and we basked in the glory.

    Throw out the RACE card.......its ugly......it holds grudges and it creates hate and divides us. Does it exist....hell yes it exists......but remember one thing........

    It's a time for change!!!!!!!! I think that change includes throwing away the race card. As for President Obama getting more death threats than any other president.....the people who wage this war are.....uneducated......low class....and uncivilized.

    As for the rest of us....we have welcomed President Obama with open arms. He walked into a lions den. The change can NOT happen over night.....give him a chance to prove there is a change......and let us move forward with that change.

    For those that are not happy with the way our country is going so far......i wouldn't call it racism.....i would call it a political view point.

    Lips
    A tutti noi,

    Wow... non c'è davvero un argomento più emotivo del razzismo. Ci sarà sempre odio. Non finirà mai. Penso che lo sappiamo tutti. È in ogni settore... in ogni ambito della vita.

    Speravo davvero che l’insediamento del presidente Obama avrebbe contribuito a cambiare il modo in cui le persone vedono il razzismo. Quando il nostro presidente è entrato in carica, non credo che ci sia stato nessun presidente nella storia degli Stati Uniti che abbia suscitato più emozioni nel popolo americano. Ed erano BUONE emozioni....ho sentito l'armonia di tutte le persone indipendentemente dalla razza....credo o colore...e i voti lo hanno dimostrato.

    È la stessa sensazione che ho provato il tragico giorno dell'11 settembre....non eravamo altro che americani. L'effusione di amore e dolore ci ha uniti anche solo per un momento come un solo popolo e c'era unità... e che bellissimo momento è stato in un momento di devastazione.

    Non dimentichiamoci mai che siamo TUTTI uno.......siamo tutti AMERICANI!!! Esprimere il nostro voto in quel giorno storico ha portato un uomo di colore al POTERE e noi ci siamo crogiolati nella gloria.

    Buttate via la carta RAZZA....è brutta... porta rancore, crea odio e divide. Esiste.... diavolo sì, esiste... ma ricorda una cosa...

    E' tempo di cambiare!!!!!!!! Penso che il cambiamento significhi buttare via la carta della corsa. Per quanto riguarda il presidente Obama che riceve più minacce di morte di qualsiasi altro presidente… le persone che conducono questa guerra sono… non istruite… di bassa classe… e incivili.

    Per quanto riguarda il resto di noi... abbiamo accolto il presidente Obama a braccia aperte. Entrò nella fossa dei leoni. Il cambiamento NON può avvenire da un giorno all'altro... dategli la possibilità di dimostrare che c'è un cambiamento... e andiamo avanti con quel cambiamento.

    Per coloro che non sono contenti di come sta andando il nostro Paese finora... non lo definirei razzismo... lo definirei un punto di vista politico.

    Labbra
  • Originale English Traduzione Italiano

    Well said Lips!!

    Ben detto Labbra!!

  • Originale English Traduzione Italiano

    I agree with SM  Lips, that was better said then most.

    Sono d'accordo con SM Lips, è meglio dirlo di molti altri.

  • Originale English Traduzione Italiano

    I AM A BLACK WOMAN.  WHEN I MAKE A STATEMENT, PEOPLE WANT TO THROW UP THE RACE CARD,......maybe thats because your the one who brings up rasicm in the first place........correct me if i'm wrong, but weren't you the first one to bring it up in this subject???

    SONO UNA DONNA NERA. QUANDO FACCIO UNA DICHIARAZIONE, LE PERSONE VOGLIONO LA TESSERA DELLA GARA,......forse è perché sei tu quello che tira in ballo Rasicm in primo luogo........correggimi se sbaglio , ma non sei stato il primo a sollevare l'argomento in questo argomento???

  • Originale English Traduzione Italiano
    I thought this topic was about a speech being given to a children in the schools? I'm just wondering how it switched gears.

    Trying to find balance and harmony was my whole point.....i really don't try to "sugar coat" anything......i try to find a deeper understanding. I'm sorry if it was taken that way......i just spoke my mind as well. I'm more sorry to be labeled a "sugar coater"

    Lips
    Pensavo che questo argomento riguardasse un discorso tenuto ai bambini nelle scuole? Mi sto solo chiedendo come abbia cambiato marcia.

    Cercare di trovare equilibrio e armonia era il mio punto centrale...non cerco davvero di "addormentare" nulla...cerco di trovare una comprensione più profonda. Mi dispiace se è stata interpretata in questo modo... anch'io ho semplicemente espresso la mia opinione. Mi dispiace di più essere etichettato come "spolverato di zucchero"

    Labbra
  • Originale English Traduzione Italiano

    YES FREE SPEECH, THAT IS WHAT I SPOKE, MY RIGHT TO SAY WHAT I WANT AND ISNT FUNNY WHEN YOU BRING UP RACISM PEOPLE ALWAYS THINK THAT IS A COP OUT, IT IS WHAT IT IS, THIS MAN IS HATED MORE ANY PRESIDENT AND RECEIVES MORE THREATS.  HE IS ADDRESSED SO MUCH AS MR OBAMA WHEN HE IS THE PRESIDENT.  RACISM IS ALIVE AND KICKING, SOME PEOPLE WANT TO CLOSE THE DOOR AND SAY IT DOESNT EXIST, IT DOES, RIGHT HERE IN THE GOOD OLE U.S.A.  TEXAS IS READY TO SUCCEED FROM THE UNION, NOW HOW ABOUT THAT.  WELL HE IS HERE TO STAY AND WE AS AMERICANS SHOULD TRY TO WORK TOGETHER AND TALK ABOUT IT, AND ADDRESS THE ISSUES THAT ARE AFFECTED AMERICA.  WE CANT GET NOTHING DONE WITHOUT ALL THIS NEGATIVE ENERGY BEING SENT OUT THERE.  YES I AM BLACK AMERICAN AND PROUD OF IT AND PROUD THAT WE HAVE A BLACK PRESIDENT IN THE WHITE HOUSE.  AFTER ALL, WE HELP BUILD, DESIGNED IT AND NOW WE HAVE A PRESIDENT WHO IS BLACK THAT IS RESIDING IN IT.  


    I am one of those people that grew up with the Civil rights movement in full swing, have lived and seen the changes that have occurred here in the USA, most of them for the better... I have to agree somewhat with Debra... racism DOES exist here in the US... Just the Fact that you see it as the "White" house proves that. Racism is so blatant in almost every aspect of life these days... as long as you are not white. Chris Rock, George Lopez and countless other minority comics exploit this to the nth degree.. but fail to see the hypocrisy.

    Believe it or not, I go through nearly every day of my life dealing with people based solely on their own merits... I make it through each day without calling someone "Cracker", "Wetback"  or the infamous "N" word...Could not conceive of having black,brown yellow or even sex figure into the mix... I don't need to to realize in this day and age there is an entitlement mentality that overrides typical common sense. People as individuals are typically decent... as groups... they are morons.

    I do not weigh ANYTHING Obama does based on his race... It does not mean I support him entirely on every matter. I think his health plan is a recipe for disaster, that his federalization of so much private sector interests is a dangerous precednt and little more than typical head in the sand Democratic Socialism that started with FDR... and as such should be opposed vehemently. Others disagree... and he was elected.

    On the plus side, he is a highly intellegent, well educated and dedicated person who I think Does try to work for what He believes is the right course. I believe he is approaching the Myriad issues we have in the Middle East, our interactions on a foreign base in a no nonsense common sense approach... and is doing a good job.

    I think his Domestic policy is flawed, that even if his intentions are Pure that the end result will be a bureaucratic Morass that will become a bloated parasitic Tick sucking at the base of American society until the society is no longer recognizable. But to be fair... Race has little to do with it... I think Any Democrat from this past group would have been equally abhorrent. I also think, short of someone that espoused and would follow through the suggestions of Ron Paul, That the Republicans would have much of a different result... just different cronies sucking off the public Teat.

    As for Ron Paul... Their is no way he could have accomplished what he set himself up to do... to return the federal government to being bound solely by the Constitution. No federal reserve... No Federal agencies, Taxes on the citizenry, State aid or half the overweight federal institutions we are so familiar with. He would lay the responsibility for providing, or deciding not to provide, thise services to the state level... and those states that wanted such programs could vote for them, tax themselves as much as they wished.

    The Texas Succession thing had Nothing whatsoever to do with Race... and everything to do with being forced to accept a Federal "Aid' or intervention that would cause significant financial losses to its citizenry.

    As for Typing in all Caps, I realize that Netiquette is not a law, no more than good manners are...


    SÌ LIBERA PAROLA, ECCO QUELLO CHE HO PARLATO, IL MIO DIRITTO DI DIRE QUELLO CHE VOGLIO E NON È DIVERTENTE QUANDO SI PARLA DEL RAZZISMO LA GENTE PENSA SEMPRE CHE SIA UN POLIZIOTTO, È COS'È, QUESTO UOMO È ODIATO DI PIÙ DI QUALSIASI PRESIDENTE E RICEVE DI PIÙ MINACCE. SI RIVOLGE TANTO AL SIG. OBAMA QUANDO È PRESIDENTE. IL RAZZISMO È VIVO E VECCHIO, ALCUNE PERSONE VOGLIONO CHIUDERE LA PORTA E DIRE CHE NON ESISTE, ESSI, PROPRIO QUI NEI BUON OLE USA IL TEXAS È PRONTO PER AVERE SUCCESSO DALL'UNIONE, ORA CHE NE dici. BENE, LUI È QUI PER RIMANERE E NOI, COME AMERICANI, DOBBIAMO PROVARE A LAVORARE INSIEME E PARLARNE, E AFFRONTARE LE PROBLEMATICHE CHE COLPISCONO L'AMERICA. NON POSSIAMO FARE NULLA SENZA CHE TUTTA QUESTA ENERGIA NEGATIVA VIENE INVIATA LÌ. SÌ, SONO NERO AMERICANO E FIERO DI QUESTO E FIERO CHE ABBIAMO UN PRESIDENTE NERO ALLA CASA BIANCA. DOPO TUTTO, ABBIAMO AIUTATO A COSTRUIRLO, PROGETTATO E ORA ABBIAMO UN PRESIDENTE NERO CHE RISIEDE IN ESSO.


    Sono una di quelle persone che sono cresciute con il movimento per i diritti civili in pieno svolgimento, hanno vissuto e visto i cambiamenti avvenuti qui negli Stati Uniti, la maggior parte in meglio... devo essere in qualche modo d'accordo con Debra.. Il razzismo esiste qui negli Stati Uniti... Solo il fatto che tu la consideri la Casa "Bianca" lo dimostra. Al giorno d'oggi il razzismo è così evidente in quasi ogni aspetto della vita... purché non si sia bianchi. Chris Rock, George Lopez e innumerevoli altri fumetti di minoranza sfruttano questo all'ennesima potenza... ma non riescono a vedere l'ipocrisia.

    Che tu ci creda o no, passo quasi ogni giorno della mia vita a trattare con persone basandomi esclusivamente sui loro meriti... riesco a superare ogni giorno senza chiamare qualcuno "Cracker", "Wetback" o la famigerata parola "N". ..Non riuscivo a concepire di avere un nero, un marrone giallo o addirittura una figura sessuale nel mix... Non ho bisogno di rendermi conto che al giorno d'oggi esiste una mentalità di diritto che prevale sul tipico buon senso. Le persone come individui sono generalmente rispettabili... come gruppi... sono degli idioti.

    Non valuto NULLA delle azioni di Obama in base alla sua razza... Ciò non significa che lo sostengo completamente su ogni questione. Penso che il suo piano sanitario sia una ricetta per il disastro, che la sua federalizzazione di così tanti interessi del settore privato sia un precedente pericoloso e poco più che una tipica testa sotto la sabbia del socialismo democratico iniziato con FDR... e come tale dovrebbe essere contrastato con veemenza. Altri non sono d'accordo... e lui è stato eletto.

    L'aspetto positivo è che è una persona molto intelligente, istruita e dedita che penso cerchi di lavorare per quello che crede sia la strada giusta. Credo che stia affrontando la miriade di problemi che abbiamo in Medio Oriente, le nostre interazioni su una base straniera con un approccio pratico e basato sul buon senso... e sta facendo un buon lavoro.

    Penso che la sua politica interna sia imperfetta, che anche se le sue intenzioni sono pure, il risultato finale sarà un pantano burocratico che diventerà una gonfia zecca parassitaria che succhia alla base della società americana fino a quando la società non sarà più riconoscibile. Ma per essere onesti... La razza ha poco a che fare con questo... Penso che qualsiasi democratico di questo gruppo precedente sarebbe stato altrettanto ripugnante. Penso anche, a meno di qualcuno che sposasse e seguisse i suggerimenti di Ron Paul, che i repubblicani otterrebbero un risultato molto diverso... solo amici diversi che succhiano il seno pubblico.

    Per quanto riguarda Ron Paul... in nessun modo avrebbe potuto realizzare ciò che si era prefissato di fare... riportare il governo federale ad essere vincolato esclusivamente dalla Costituzione. Nessuna riserva federale... Nessuna agenzia federale, tasse sui cittadini, aiuti di Stato o metà delle istituzioni federali in sovrappeso che conosciamo così bene. Avrebbe attribuito la responsabilità di fornire, o decidere di non fornire, questi servizi al livello statale... e quegli stati che volevano tali programmi avrebbero potuto votarli e tassarsi quanto desideravano.

    La questione della successione del Texas non aveva assolutamente nulla a che fare con la razza... ma aveva tutto a che fare con l'essere costretti ad accettare un "aiuto" o un intervento federale che avrebbe causato perdite finanziarie significative ai suoi cittadini.

    Per quanto riguarda la digitazione tutta maiuscola, mi rendo conto che la Netiquette non è una legge, così come non lo sono le buone maniere...

  • Originale English Traduzione Italiano
    Like i said Jimbo.........racism exists and its ugly......same post different words.

    Lips
    Come ho detto Jimbo…….il razzismo esiste ed è brutto……stesso post parole diverse.

    Labbra
  • Originale English Traduzione Italiano

    As for Obama's Speach to Classrooms... It is not unprecedented for a motivational or informational adress by a standing president. LBJ, Nixon, Carter, Reagan and both Bushes have done some such speaches...

    What stood out here was The White House telling schools, initially that they were expected to make this a reality and a mandatory for the age group it was to target. Being as schools these days are so heavily funded by the government, that the content and intent of the speech, as well as the not so transparent "push to get mom and dad to support the health Plan" placed it a bit outside of the norm and reeked of a blatant attampt to wage a propaganda blitz targeting children.

    I will stop now, mainly because one of the few things you do not discuss in a polite public venue is Politics... not without it turning into a bitter argument.

    Per quanto riguarda il discorso di Obama alle aule scolastiche... Non è senza precedenti per un discorso motivazionale o informativo da parte di un presidente in carica. LBJ, Nixon, Carter, Reagan ed entrambi i Bush hanno fatto alcuni discorsi del genere...

    Ciò che risalta qui è che la Casa Bianca ha detto alle scuole, inizialmente, che avrebbero dovuto renderlo una realtà e un obbligo per la fascia di età a cui doveva rivolgersi. Considerando che oggigiorno le scuole sono così pesantemente finanziate dal governo, che il contenuto e l'intento del discorso, così come la non così trasparente "spinta affinché mamma e papà sostengano il Piano sanitario", lo hanno collocato un po' fuori dalla norma e puzzava di un palese tentativo di condurre un blitz propagandistico contro i bambini.

    Adesso mi fermo, soprattutto perché una delle poche cose di cui non si discute in un luogo pubblico educato è la Politica... non senza che si trasformi in una discussione amara.

  • Originale English Traduzione Italiano

    As for Obama's Speach to Classrooms... It is not unprecedented for a motivational or informational adress by a standing president. LBJ, Nixon, Carter, Reagan and both Bushes have done some such speaches...

    What stood out here was The White House telling schools, initially that they were expected to make this a reality and a mandatory for the age group it was to target. Being as schools these days are so heavily funded by the government, that the content and intent of the speech, as well as the not so transparent "push to get mom and dad to support the health Plan" placed it a bit outside of the norm and reeked of a blatant attampt to wage a propaganda blitz targeting children.

    I will stop now, mainly because one of the few things you do not discuss in a polite public venue is Politics... not without it turning into a bitter argument.
    It's alittle late for stopping now....i think you made quite a statement.

    Per quanto riguarda il discorso di Obama alle aule scolastiche... Non è senza precedenti per un discorso motivazionale o informativo da parte di un presidente in carica. LBJ, Nixon, Carter, Reagan ed entrambi i Bush hanno fatto alcuni discorsi del genere...

    Ciò che risalta qui è che la Casa Bianca ha detto alle scuole, inizialmente, che avrebbero dovuto renderlo una realtà e un obbligo per la fascia di età a cui doveva rivolgersi. Considerando che oggigiorno le scuole sono così pesantemente finanziate dal governo, che il contenuto e l'intento del discorso, così come la non così trasparente "spinta affinché mamma e papà sostengano il Piano sanitario", lo hanno collocato un po' fuori dalla norma e puzzava di un palese tentativo di condurre un blitz propagandistico contro i bambini.

    Adesso mi fermo, soprattutto perché una delle poche cose di cui non si discute in un luogo pubblico educato è la Politica... non senza che si trasformi in una discussione amara.
    È un po' tardi per fermarci adesso... penso che tu abbia fatto una bella affermazione.
  • Originale English Traduzione Italiano

    I'd say something, but I'll just wait till tomorrow to see what this speech is to be about.

    And Lips? This IS a good question. Don't be afraid of posting such. I know as I even had to debate about posting that one I did about the slot machine symbol. Didn't want it taken the wrong way.

    Though it wasn't..Political in depth smiley

    Vorrei dire qualcosa, ma aspetterò fino a domani per vedere di cosa tratterà questo discorso.

    E le labbra? Questa è una buona domanda. Non aver paura di pubblicarli. Lo so, ho dovuto discutere anche sulla pubblicazione di quello che ho fatto sul simbolo della slot machine. Non volevo che fosse presa nel modo sbagliato.

    Anche se non era...politico in profondità smiley

  • Originale English Traduzione Italiano

    Lip's,

    My Political views are somewhat less than mainstream. I tend along libertarian lines but feel that "Functional Anarchy" probably better defines my views. I abhor ANY intervention into my life by ANY authority other than my own.

    I believe in taking full responsibility for my own actions... at all times and expect others to do the same.

    I dont need someone, or some government with less moral integrity than I try to hold myself to, trying to dictate those to me.

    I see most things done "for the public good" to be anything but.

    I look at any comment that begins "of course it's obvious" to be ignored without prejudice because it is blatantly obvious that they are trying to sell you a Bridge in Brooklyn.

    That's the Anarchy part.

    The functional part is that I recognize that a minimum of government, if only to deal with other governments is a neccasary evil. That there are some minimal benefits to having basic rules of conduct, that are applied equally and blindly across the board.

    My personal belief is that Politicians ought to recieve a second vote at the completion of there term, and failing to win that one has them incarcerated for life...

    See why I dropped the subject?

    Labbra,

    Le mie opinioni politiche sono un po’ meno del mainstream. Tendo a seguire linee libertarie, ma sento che "Anarchia Funzionale" probabilmente definisce meglio le mie opinioni. Detesto QUALSIASI intervento nella mia vita da parte di QUALSIASI autorità diversa dalla mia.

    Credo nell'assumermi la piena responsabilità delle mie azioni... in ogni momento e mi aspetto che gli altri facciano lo stesso.

    Non ho bisogno di qualcuno, o di qualche governo con meno integrità morale di quella a cui cerco di attenermi, cercando di dettarmelo.

    Ritengo che la maggior parte delle cose fatte "per il bene pubblico" siano tutt'altro.

    Guardo qualsiasi commento che inizi con "ovviamente è ovvio" da ignorare senza pregiudizi perché è palesemente ovvio che stanno cercando di venderti un ponte a Brooklyn.

    Questa è la parte dell'anarchia.

    La parte funzionale è che riconosco che un minimo di governo, anche solo per trattare con altri governi, è un male necessario. Che ci sono alcuni vantaggi minimi nell’avere regole di condotta di base, che vengono applicate equamente e ciecamente su tutta la linea.

    La mia convinzione personale è che i politici dovrebbero ricevere un secondo voto al termine del mandato, e non riuscendo a vincerlo li fa incarcerare a vita...

    Vedi perché ho abbandonato l'argomento?

  • Originale English Traduzione Italiano

    Debra, using CAPs is considered as yelling at ppl and very rude. I think its fair to say that if you are able to read small prints then you certainly can type without using CAPs.

    As of your membership , it won't be canceled , as everyone has the right to speak their mind.

    I understand this is very sensitive and delicate subject to you all but please remember guys this is a gambling forum , and there's no room for bitter political arguments .

    thank you
    Admin

    Debra, usare i CAP è considerato come urlare alle persone ed è molto scortese. Penso che sia giusto dire che se sei in grado di leggere i caratteri piccoli allora puoi sicuramente digitare senza usare le maiuscole.

    A partire dalla tua iscrizione, questa non verrà cancellata, poiché ognuno ha il diritto di esprimere la propria opinione.

    Capisco che questo sia un argomento molto sensibile e delicato per tutti voi, ma per favore ricordate ragazzi, questo è un forum di gioco d'azzardo e non c'è spazio per aspre discussioni politiche.

    Grazie
    Ammin

  • Originale English Traduzione Italiano
    Deb,

    I hope you do come here and post often. As Zuga said we are a gambling site but this particular section "General" is open for any topic. Sometimes things do get alittle heated due to sensitive issues.......but in the end it helps to build stronger relationships with our members.

    Besides if we get out of hand........Zuga will snap us back in line......wink!

    Please don't stay away from posting in this section!!!!!

    Lips
    Deb,

    Spero che tu venga qui e pubblichi spesso. Come ha detto Zuga, siamo un sito di gioco d'azzardo ma questa particolare sezione "Generale" è aperta a qualsiasi argomento. A volte le cose si surriscaldano a causa di questioni delicate....ma alla fine aiuta a costruire rapporti più forti con i nostri membri.

    Inoltre se sfuggiamo di mano........Zuga ci riporterà in linea......occhiolino!

    Per favore, non stare lontano dai post in questa sezione!!!!!

    Labbra
  • Originale English Traduzione Italiano

    I have to second Lips on her feelings.

    Debra,

    "I come from a different place and I have never received any voices of difference to my position."

    it is my feelings that 90% of the misunderstanding and instant snap to the defensive comes from this, not with you in particular but all of us generally. We are the products of our environment... and few realize how small that environment can be if you are not open to the input from other biospheres... grin, basic Biology.

    let me say this now, there was no offense taken nor was any intended in any reply i gave... Instead i saw it as a chance to wander in someone elses enviroment... and plant some substance Of my own peculiar one as well.

    Zuga is absolutely correct and the main thrust of our Home here is gambling, bonuses and general gaming... yet discourse, so long as it is done civilly should always be welcome.

    Devo assecondare Lips sui suoi sentimenti.

    Debora,

    "Vengo da un posto diverso e non ho mai ricevuto voci contrarie alla mia posizione."

    Ho la sensazione che il 90% dei malintesi e dello scatto istantaneo sulla difensiva derivi da questo, non con te in particolare ma con tutti noi in generale. Siamo i prodotti del nostro ambiente... e pochi si rendono conto di quanto piccolo possa essere quell'ambiente se non si è aperti agli input provenienti da altre biosfere... sorriso, biologia di base.

    lasciatemelo dire adesso, non c'è stata alcuna offesa né alcuna intenzione in ogni risposta che ho dato... Invece l'ho vista come un'opportunità per vagare nell'ambiente di qualcun altro... e piantare anche qualche sostanza del mio peculiare ambiente .

    Zuga ha assolutamente ragione e il filo conduttore della nostra Casa qui è il gioco d'azzardo, i bonus e il gioco in generale... eppure il discorso, purché fatto civilmente, dovrebbe essere sempre il benvenuto.

  • Originale English Traduzione Italiano
    Hi Everyone,

    Since we talked so much about the "letter" i thought i would post it. I checked with the boss man Zuga and he said it would be fine.

    The President: Hello everyone - how's everybody doing today? I'm here with students at Wakefield High School in Arlington, Virginia. And we've got students tuning in from all across America, kindergarten through twelfth grade. I'm glad you all could join us today.

    I know that for many of you, today is the first day of school. And for those of you in kindergarten, or starting middle or high school, it's your first day in a new school, so it's understandable if you're a little nervous. I imagine there are some seniors out there who are feeling pretty good right now, with just one more year to go. And no matter what grade you're in, some of you are probably wishing it were still summer, and you could've stayed in bed just a little longer this morning.

    I know that feeling. When I was young, my family lived in Indonesia for a few years, and my mother didn't have the money to send me where all the American kids went to school. So she decided to teach me extra lessons herself, Monday through Friday - at 4:30 in the morning. Now I wasn't too happy about getting up that early. A lot of times, I'd fall asleep right there at the kitchen table. But whenever I'd complain, my mother would just give me one of those looks and say, "This is no picnic for me either, buster."

    So I know some of you are still adjusting to being back at school. But I'm here today because I have something important to discuss with you. I'm here because I want to talk with you about your education and what's expected of all of you in this new school year.

    Now I've given a lot of speeches about education. And I've talked a lot about responsibility.
    I've talked about your teachers' responsibility for inspiring you, and pushing you to learn. I've talked about your parents' responsibility for making sure you stay on track, and get your homework done, and don't spend every waking hour in front of the TV or with that Xbox.

    I've talked a lot about your government's responsibility for setting high standards, supporting teachers and principals, and turning around schools that aren't working where students aren't getting the opportunities they deserve.

    But at the end of the day, we can have the most dedicated teachers, the most supportive parents, and the best schools in the world - and none of it will matter unless all of you fulfill your responsibilities. Unless you show up to those schools; pay attention to those teachers; listen to your parents, grandparents and other adults; and put in the hard work it takes to succeed.
    And that's what I want to focus on today: the responsibility each of you has for your education. I want to start with the responsibility you have to yourself.

    Every single one of you has something you're good at. Every single one of you has something to offer. And you have a responsibility to yourself to discover what that is. That's the opportunity an education can provide.

    Maybe you could be a good writer - maybe even good enough to write a book or articles in a newspaper - but you might not know it until you write a paper for your English class. Maybe you could be an innovator or an inventor - maybe even good enough to come up with the next iPhone or a new medicine or vaccine - but you might not know it until you do a project for your science class. Maybe you could be a mayor or a Senator or a Supreme Court Justice, but you might not know that until you join student government or the debate team.

    And no matter what you want to do with your life - I guarantee that you'll need an education to do it. You want to be a doctor, or a teacher, or a police officer? You want to be a nurse or an architect, a lawyer or a member of our military? You're going to need a good education for every single one of those careers. You can't drop out of school and just drop into a good job. You've got to work for it and train for it and learn for it.

    And this isn't just important for your own life and your own future. What you make of your education will decide nothing less than the future of this country. What you're learning in school today will determine whether we as a nation can meet our greatest challenges in the future.

    You'll need the knowledge and problem-solving skills you learn in science and math to cure diseases like cancer and AIDS, and to develop new energy technologies and protect our environment. You'll need the insights and critical thinking skills you gain in history and social studies to fight poverty and homelessness, crime and discrimination, and make our nation more fair and more free. You'll need the creativity and ingenuity you develop in all your classes to build new companies that will create new jobs and boost our economy.

    We need every single one of you to develop your talents, skills and intellect so you can help solve our most difficult problems. If you don't do that - if you quit on school - you're not just quitting on yourself, you're quitting on your country.

    Now I know it's not always easy to do well in school. I know a lot of you have challenges in your lives right now that can make it hard to focus on your schoolwork.

    I get it. I know what that's like. My father left my family when I was two years old, and I was raised by a single mother who struggled at times to pay the bills and wasn't always able to give us things the other kids had. There were times when I missed having a father in my life. There were times when I was lonely and felt like I didn't fit in.

    So I wasn't always as focused as I should have been. I did some things I'm not proud of, and got in more trouble than I should have. And my life could have easily taken a turn for the worse.

    But I was fortunate. I got a lot of second chances and had the opportunity to go to college, and law school, and follow my dreams. My wife, our First Lady Michelle Obama, has a similar story. Neither of her parents had gone to college, and they didn't have much. But they worked hard, and she worked hard, so that she could go to the best schools in this country.

    Some of you might not have those advantages. Maybe you don't have adults in your life who give you the support that you need. Maybe someone in your family has lost their job, and there's not enough money to go around. Maybe you live in a neighborhood where you don't feel safe, or have friends who are pressuring you to do things you know aren't right.

    But at the end of the day, the circumstances of your life - what you look like, where you come from, how much money you have, what you've got going on at home - that's no excuse for neglecting your homework or having a bad attitude. That's no excuse for talking back to your teacher, or cutting class, or dropping out of school. That's no excuse for not trying.

    Where you are right now doesn't have to determine where you'll end up. No one's written your destiny for you. Here in America, you write your own destiny. You make your own future. That's what young people like you are doing every day, all across America.

    Young people like Jazmin Perez, from Roma, Texas. Jazmin didn't speak English when she first started school. Hardly anyone in her hometown went to college, and neither of her parents had gone either. But she worked hard, earned good grades, got a scholarship to Brown University, and is now in graduate school, studying public health, on her way to being Dr. Jazmin Perez.

    I'm thinking about Andoni Schultz, from Los Altos, California, who's fought brain cancer since he was three. He's endured all sorts of treatments and surgeries, one of which affected his memory, so it took him much longer - hundreds of extra hours - to do his schoolwork. But he never fell behind, and he's headed to college this fall.

    And then there's Shantell Steve, from my hometown of Chicago, Illinois. Even when bouncing from foster home to foster home in the toughest neighborhoods, she managed to get a job at a local health center; start a program to keep young people out of gangs; and she's on track to graduate high school with honors and go on to college.

    Jazmin, Andoni and Shantell aren't any different from any of you. They faced challenges in their lives just like you do. But they refused to give up. They chose to take responsibility for their education and set goals for themselves. And I expect all of you to do the same.

    That's why today, I'm calling on each of you to set your own goals for your education - and to do everything you can to meet them. Your goal can be something as simple as doing all your homework, paying attention in class, or spending time each day reading a book.

    Maybe you'll decide to get involved in an extracurricular activity, or volunteer in your community. Maybe you'll decide to stand up for kids who are being teased or bullied because of who they are or how they look, because you believe, like I do, that all kids deserve a safe environment to study and learn. Maybe you'll decide to take better care of yourself so you can be more ready to learn.

    And along those lines, I hope you'll all wash your hands a lot, and stay home from school when you don't feel well, so we can keep people from getting the flu this fall and winter.

    Whatever you resolve to do, I want you to commit to it. I want you to really work at it.
    I know that sometimes, you get the sense from TV that you can be rich and successful without any hard work -- that your ticket to success is through rapping or basketball or being a reality TV star, when chances are, you're not going to be any of those things.

    But the truth is, being successful is hard. You won't love every subject you study. You won't click with every teacher. Not every homework assignment will seem completely relevant to your life right this minute. And you won't necessarily succeed at everything the first time you try.

    That's OK. Some of the most successful people in the world are the ones who've had the most failures. JK Rowling's first Harry Potter book was rejected twelve times before it was finally published. Michael Jordan was cut from his high school basketball team, and he lost hundreds of games and missed thousands of shots during his career. But he once said, "I have failed over and over and over again in my life. And that is why I succeed."

    These people succeeded because they understand that you can't let your failures define you - you have to let them teach you. You have to let them show you what to do differently next time. If you get in trouble, that doesn't mean you're a troublemaker, it means you need to try harder to behave. If you get a bad grade, that doesn't mean you're stupid, it just means you need to spend more time studying.

    No one's born being good at things, you become good at things through hard work. You're not a varsity athlete the first time you play a new sport. You don't hit every note the first time you sing a song. You've got to practice. It's the same with your schoolwork. You might have to do a math problem a few times before you get it right, or read something a few times before you understand it, or do a few drafts of a paper before it's good enough to hand in.

    Don't be afraid to ask questions. Don't be afraid to ask for help when you need it. I do that every day. Asking for help isn't a sign of weakness, it's a sign of strength. It shows you have the courage to admit when you don't know something, and to learn something new. So find an adult you trust - a parent, grandparent or teacher; a coach or counselor - and ask them to help you stay on track to meet your goals.

    And even when you're struggling, even when you're discouraged, and you feel like other people have given up on you - don't ever give up on yourself. Because when you give up on yourself, you give up on your country.

    The story of America isn't about people who quit when things got tough. It's about people who kept going, who tried harder, who loved their country too much to do anything less than their best.

    It's the story of students who sat where you sit 250 years ago, and went on to wage a revolution and found this nation. Students who sat where you sit 75 years ago who overcame a Depression and won a world war; who fought for civil rights and put a man on the moon. Students who sat where you sit 20 years ago who founded Google, Twitter and Facebook and changed the way we communicate with each other.

    So today, I want to ask you, what's your contribution going to be? What problems are you going to solve? What discoveries will you make? What will a president who comes here in twenty or fifty or one hundred years say about what all of you did for this country? Your families, your teachers, and I are doing everything we can to make sure you have the education you need to answer these questions. I'm working hard to fix up your classrooms and get you the books, equipment and computers you need to learn. But you've got to do your part too.

    So I expect you to get serious this year. I expect you to put your best effort into everything you do. I expect great things from each of you. So don't let us down - don't let your family or your country or yourself down. Make us all proud. I know you can do it.

    Thank you, God bless you, and God bless America.

    Comments are encouraged....no personal attacks please....thanks!

    Lips
    Ciao a tutti,

    Dato che abbiamo parlato così tanto della "lettera", ho pensato di pubblicarla. Ho controllato con il capo Zuga e ha detto che sarebbe andato tutto bene.

    Il Presidente: Ciao a tutti, come state oggi? Sono qui con gli studenti della Wakefield High School di Arlington, Virginia. E abbiamo studenti sintonizzati da tutta l'America, dalla scuola materna fino alla seconda media. Sono felice che tutti voi possiate unirvi a noi oggi.

    So che per molti di voi oggi è il primo giorno di scuola. E per quelli di voi che vanno all'asilo, o che iniziano la scuola media o superiore, è il primo giorno in una nuova scuola, quindi è comprensibile se siete un po' nervosi. Immagino che ci siano alcuni anziani là fuori che si sentono abbastanza bene in questo momento, a cui manca solo un altro anno. E non importa in che classe sei, alcuni di voi probabilmente desidereranno che fosse ancora estate e che avreste potuto restare a letto un po' più a lungo stamattina.

    So come ci si sente. Quando ero giovane, la mia famiglia viveva in Indonesia per alcuni anni, e mia madre non aveva i soldi per mandarmi dove andavano a scuola tutti i bambini americani. Così ha deciso di darmi lezioni extra lei stessa, dal lunedì al venerdì, alle 4:30 del mattino. Ora, non ero molto felice di alzarmi così presto. Molte volte mi addormentavo proprio lì, al tavolo della cucina. Ma ogni volta che mi lamentavo, mia madre mi lanciava uno di quegli sguardi e diceva: "Questo non è un picnic neanche per me, amico".

    Quindi so che alcuni di voi si stanno ancora adattando al ritorno a scuola. Ma sono qui oggi perché ho qualcosa di importante di cui parlare con te. Sono qui perché voglio parlarvi della vostra istruzione e di cosa ci si aspetta da tutti voi in questo nuovo anno scolastico.

    Ora ho fatto molti discorsi sull'istruzione. E ho parlato molto di responsabilità.
    Ho parlato della responsabilità dei tuoi insegnanti di ispirarti e spingerti a imparare. Ho parlato della responsabilità dei tuoi genitori di assicurarsi che tu rimanga sul pezzo, faccia i compiti e non passi ogni ora di veglia davanti alla TV o con quella Xbox.

    Ho parlato molto della responsabilità del vostro governo nel fissare standard elevati, nel sostenere insegnanti e presidi e nel risanare le scuole che non funzionano dove gli studenti non ottengono le opportunità che meritano.

    Ma alla fine, possiamo avere gli insegnanti più dedicati, i genitori più solidali e le migliori scuole del mondo – e niente di tutto ciò avrà importanza se tutti voi non adempirete alle vostre responsabilità. A meno che tu non ti presenti a quelle scuole; prestare attenzione a quegli insegnanti; ascolta i tuoi genitori, nonni e altri adulti; e impegnarsi con tutto il duro lavoro necessario per avere successo.
    Ed è su questo che voglio concentrarmi oggi: la responsabilità che ciascuno di voi ha nei confronti della propria educazione. Voglio iniziare con la responsabilità che hai verso te stesso.

    Ognuno di voi ha qualcosa in cui è bravo. Ognuno di voi ha qualcosa da offrire. E hai la responsabilità verso te stesso di scoprire di cosa si tratta. Questa è l'opportunità che l'istruzione può offrire.

    Forse potresti essere un bravo scrittore, magari abbastanza bravo da scrivere un libro o degli articoli su un giornale, ma potresti non saperlo finché non scrivi un articolo per il tuo corso di inglese. Forse potresti essere un innovatore o un inventore, magari abbastanza bravo da inventare il prossimo iPhone o un nuovo medicinale o vaccino, ma potresti non saperlo finché non realizzi un progetto per il tuo corso di scienze. Forse potresti essere un sindaco, un senatore o un giudice della Corte Suprema, ma potresti non saperlo finché non ti unirai al governo studentesco o al gruppo di dibattito.

    E non importa cosa vuoi fare della tua vita, ti garantisco che avrai bisogno di un'istruzione per farlo. Vuoi diventare un medico, un insegnante o un agente di polizia? Vuoi diventare un'infermiera, un architetto, un avvocato o un membro delle nostre forze armate? Avrai bisogno di una buona istruzione per ognuna di queste carriere. Non puoi abbandonare la scuola e semplicemente trovare un buon lavoro. Devi lavorare per questo, allenarti e imparare.

    E questo non è importante solo per la tua vita e il tuo futuro. Ciò che farai della tua istruzione deciderà niente di meno che il futuro di questo paese. Ciò che stai imparando a scuola oggi determinerà se noi, come nazione, saremo in grado di affrontare le nostre più grandi sfide in futuro.

    Avrai bisogno delle conoscenze e delle capacità di risoluzione dei problemi apprese in scienze e matematica per curare malattie come il cancro e l'AIDS, sviluppare nuove tecnologie energetiche e proteggere il nostro ambiente. Avrai bisogno delle intuizioni e delle capacità di pensiero critico acquisite nella storia e negli studi sociali per combattere la povertà e i senzatetto, la criminalità e la discriminazione e rendere la nostra nazione più giusta e più libera. Avrai bisogno della creatività e dell'ingegno che sviluppi in tutte le tue lezioni per costruire nuove aziende che creeranno nuovi posti di lavoro e rilanceranno la nostra economia.

    Abbiamo bisogno che ognuno di voi sviluppi i propri talenti, abilità e intelletto in modo da poter contribuire a risolvere i nostri problemi più difficili. Se non lo fai, se abbandoni la scuola, non abbandoni solo te stesso, abbandoni il tuo Paese.

    Ora so che non è sempre facile andare bene a scuola. So che molti di voi hanno delle sfide nella vita in questo momento che possono rendere difficile concentrarsi sui compiti scolastici.

    Ho capito. So cosa vuol dire. Mio padre lasciò la mia famiglia quando avevo due anni e io sono stata cresciuta da una madre single che a volte faticava a pagare le bollette e non era sempre in grado di darci le cose che avevano gli altri bambini. Ci sono stati momenti in cui mi mancava avere un padre nella mia vita. Ci sono stati momenti in cui mi sentivo solo e mi sentivo come se non fossi adatto.

    Quindi non ero sempre concentrato come avrei dovuto. Ho fatto alcune cose di cui non vado fiero e mi sono cacciato più guai di quanto avrei dovuto. E la mia vita avrebbe potuto facilmente prendere una brutta piega.

    Ma sono stato fortunato. Ho avuto molte seconde possibilità e ho avuto l'opportunità di andare al college, alla facoltà di giurisprudenza e seguire i miei sogni. Mia moglie, la nostra First Lady Michelle Obama, ha una storia simile. Nessuno dei suoi genitori era andato al college e non avevano molto. Ma hanno lavorato duro, e lei ha lavorato duro, per poter frequentare le migliori scuole di questo paese.

    Alcuni di voi potrebbero non avere questi vantaggi. Forse non hai adulti nella tua vita che ti diano il supporto di cui hai bisogno. Forse qualcuno nella tua famiglia ha perso il lavoro e non ci sono abbastanza soldi per tutti. Forse vivi in un quartiere dove non ti senti sicuro o hai amici che ti spingono a fare cose che sai non essere giuste.

    Ma alla fine dei conti, le circostanze della tua vita - che aspetto hai, da dove vieni, quanti soldi hai, cosa fai a casa - non sono una scusa per trascurare i compiti o avere un problema. cattivo atteggiamento. Questa non è una scusa per ribattere al tuo insegnante, saltare le lezioni o abbandonare la scuola. Questa non è una scusa per non provarci.

    Il luogo in cui ti trovi adesso non deve necessariamente determinare dove finirai. Nessuno ha scritto il tuo destino per te. Qui in America sei tu a scrivere il tuo destino. Crei tu il tuo futuro. Questo è ciò che fanno ogni giorno i giovani come te, in tutta l'America.

    Giovani come Jazmin Perez, di Roma, Texas. Jazmin non parlava inglese quando ha iniziato la scuola. Quasi nessuno nella sua città natale andava al college, e nemmeno i suoi genitori ci erano andati. Ma ha lavorato duro, ha ottenuto buoni voti, ha ottenuto una borsa di studio alla Brown University e ora frequenta la scuola di specializzazione, studia salute pubblica, sulla buona strada per diventare la dottoressa Jazmin Perez.

    Penso ad Andoni Schultz, di Los Altos, California, che lotta contro il cancro al cervello da quando aveva tre anni. Ha subito tutti i tipi di trattamenti e interventi chirurgici, uno dei quali ha influito sulla sua memoria, quindi gli ci è voluto molto più tempo - centinaia di ore in più - per fare i compiti. Ma non è mai rimasto indietro e quest'autunno andrà al college.

    E poi c'è Shantell Steve, della mia città natale, Chicago, Illinois. Anche quando passava da una casa affidataria all'altra nei quartieri più difficili, è riuscita a trovare lavoro presso un centro sanitario locale; avviare un programma per tenere i giovani lontani dalle bande; ed è sulla buona strada per diplomarsi al liceo con lode e andare al college.

    Jazmin, Andoni e Shantell non sono diversi da nessuno di voi. Hanno affrontato sfide nella loro vita proprio come te. Ma si sono rifiutati di arrendersi. Hanno scelto di assumersi la responsabilità della propria istruzione e di fissare obiettivi per se stessi. E mi aspetto che tutti voi facciate lo stesso.

    Ecco perché oggi invito ciascuno di voi a stabilire i propri obiettivi per la propria istruzione e a fare tutto il possibile per raggiungerli. Il tuo obiettivo può essere qualcosa di semplice come fare tutti i compiti, prestare attenzione in classe o trascorrere del tempo ogni giorno leggendo un libro.

    Forse deciderai di impegnarti in un'attività extrascolastica o di fare volontariato nella tua comunità. Forse deciderai di difendere i bambini che vengono presi in giro o vittime di bullismo a causa di quello che sono o del loro aspetto, perché credi, come me, che tutti i bambini meritino un ambiente sicuro in cui studiare e imparare. Forse deciderai di prenderti più cura di te stesso per essere più pronto a imparare.

    E in questo senso, spero che vi laverete tutti molto le mani e resterete a casa da scuola quando non vi sentite bene, così possiamo impedire alle persone di prendere l'influenza quest'autunno e inverno.

    Qualunque cosa tu decida di fare, voglio che ti impegni a realizzarla. Voglio che tu ci lavori davvero.
    So che a volte, dalla TV, si ha la sensazione che si possa essere ricchi e di successo senza alcun duro lavoro - che il biglietto per il successo sia attraverso il rap, il basket o l'essere una star dei reality, quando è probabile, non andrai essere una qualsiasi di quelle cose.

    Ma la verità è che avere successo è difficile. Non amerai ogni materia che studi. Non farai clic con ogni insegnante. Non tutti i compiti a casa sembreranno del tutto rilevanti per la tua vita in questo momento. E non necessariamente riuscirai in tutto la prima volta che ci provi.

    Va bene. Alcune delle persone di maggior successo al mondo sono quelle che hanno avuto il maggior numero di fallimenti. Il primo libro di Harry Potter di JK Rowling fu rifiutato dodici volte prima di essere finalmente pubblicato. Michael Jordan è stato escluso dalla squadra di basket del liceo e ha perso centinaia di partite e sbagliato migliaia di tiri durante la sua carriera. Ma una volta disse: "Ho fallito più e più volte nella mia vita. Ed è per questo che ho successo".

    Queste persone hanno avuto successo perché capiscono che non puoi lasciare che i tuoi fallimenti ti definiscano: devi lasciare che ti insegnino. Devi lasciare che ti mostrino cosa fare diversamente la prossima volta. Se ti trovi nei guai, non significa che sei un piantagrane, significa che devi impegnarti di più per comportarti bene. Se prendi un brutto voto non significa che sei stupido, significa solo che devi dedicare più tempo allo studio.

    Nessuno nasce bravo nelle cose, si diventa bravi attraverso il duro lavoro. Non sei un atleta universitario la prima volta che pratichi un nuovo sport. Non riesci a colpire ogni nota la prima volta che canti una canzone. Devi esercitarti. È lo stesso con i tuoi compiti scolastici. Potrebbe essere necessario risolvere un problema di matematica alcune volte prima di risolverlo correttamente, o leggere qualcosa alcune volte prima di capirlo, o fare alcune bozze di un documento prima che sia abbastanza buono da consegnarlo.

    Non aver paura di fare domande. Non aver paura di chiedere aiuto quando ne hai bisogno. Lo faccio ogni giorno. Chiedere aiuto non è un segno di debolezza, è un segno di forza. Dimostra che hai il coraggio di ammettere che non sai qualcosa e di imparare qualcosa di nuovo. Quindi trova un adulto di cui ti fidi: un genitore, un nonno o un insegnante; un coach o un consulente e chiedi loro di aiutarti a rimanere sulla buona strada per raggiungere i tuoi obiettivi.

    E anche quando sei in difficoltà, anche quando sei scoraggiato e hai la sensazione che gli altri ti abbiano abbandonato, non arrenderti mai. Perché quando rinunci a te stesso, rinunci al tuo Paese.

    La storia dell'America non parla di persone che se ne vanno quando le cose si fanno difficili. Riguarda le persone che hanno continuato ad andare avanti, che si sono impegnate di più, che hanno amato troppo il loro paese per fare qualcosa di meno del loro meglio.

    È la storia di studenti che sedevano dove sedete voi 250 anni fa, e che iniziarono una rivoluzione e fondarono questa nazione. Studenti che sedevano dove sedete voi 75 anni fa e che superarono una Depressione e vinsero una guerra mondiale; che ha combattuto per i diritti civili e ha portato un uomo sulla luna. Studenti che sedevano dove sei tu 20 anni fa e che fondarono Google, Twitter e Facebook e cambiarono il modo in cui comunichiamo tra loro.

    Quindi oggi voglio chiederti: quale sarà il tuo contributo? Quali problemi risolverai? Quali scoperte farai? Cosa dirà un presidente che verrà qui tra venti, cinquanta o cento anni su ciò che tutti voi avete fatto per questo Paese? Le vostre famiglie, i vostri insegnanti e io stiamo facendo tutto il possibile per assicurarci che abbiate l'istruzione necessaria per rispondere a queste domande. Sto lavorando duramente per sistemare le vostre aule e procurarvi i libri, le attrezzature e i computer di cui avete bisogno per imparare. Ma anche tu devi fare la tua parte.

    Quindi mi aspetto che tu faccia sul serio quest'anno. Mi aspetto che tu faccia del tuo meglio in tutto ciò che fai. Mi aspetto grandi cose da ognuno di voi. Quindi non deluderci: non deludere la tua famiglia, il tuo paese o te stesso. Rendici tutti orgogliosi. So che puoi farcela.

    Grazie, Dio ti benedica e Dio benedica l'America.

    I commenti sono incoraggiati....nessun attacco personale per favore....grazie!

    Labbra
  • Originale English Traduzione Italiano
    Seems pretty encouraging to me......Kind of down home as if it was a family member wanting their son or daughter to excel in life.

    Lips
    Mi sembra piuttosto incoraggiante... Un po' come se fosse un membro della famiglia che desidera che il proprio figlio o la propria figlia eccellano nella vita.

    Labbra
  • Originale English Traduzione Italiano

    Obama is a puppet. laugh_out_loud I laughed at that "Change" crap. Big people in power don't want change. They are scared of change because they will lose their "fake" money if someone comes in and decreases tax, puts more money back to the people. They know the monetary system is a pyramid scheme.

    Start hacking into the system by going free energy (solar, magnetic generator, wind turbine plus many more...)

    Obama è un burattino. laugh_out_loud Ho riso di quella stronzata del "Cambiamento". Le grandi persone al potere non vogliono il cambiamento. Hanno paura del cambiamento perché perderanno i loro soldi “falsi” se qualcuno entra e diminuisce le tasse, restituendo più soldi alla gente. Sanno che il sistema monetario è uno schema piramidale.

    Inizia ad hackerare il sistema utilizzando energia gratuita (solare, generatore magnetico, turbina eolica e molto altro...)

Feedback dei Membri

Inserisci il tuo commento.

attività lcb nelle ultime 24 ore

Messaggi più Visti del Forum

DeeJay505
DeeJay505 New Mexico 2 mesi fa
7

Registra un nuovo account al casinò Velvet Spins per 120 giri gratuiti senza deposito su Sweet 16 Blast con questo codice: SWEETBLAST Incasso massimo di 100 dollari Sono necessarie 30 volte di...
Casinò Velvet Spins senza deposito

matijan
matijan Serbia 11 giorni fa
117

Ci sono così tanti nuovi casinò che vengono lanciati in questi giorni ed è naturale volerli testare tutti e scoprire se sono buoni. Che ne dici di questi cinque per cominciare? Vota nel sondaggio...
Concorso $500 IN DENARO REALE di aprile 2024: testiamo i casinò!

matijan
matijan Serbia 1 mese fa
119

Scopri tutti i bonus del casinò disponibili per il tuo Paese nella nostra pagina dedicata ai bonus del giorno di San Patrizio . Pubblicheremo anche aggiornamenti in questo thread per tua comodità....
I migliori bonus del casinò per il giorno di San Patrizio 2024 ☘️