UIGEA (Legge sull'applicazione del gioco d'azzardo illegale su Internet

2,296
Visite
3
risposte
Ultimo messaggio fatto 13 anni fa fa da ishin
IlovemyCat
  • Iniziato da
  • IlovemyCat
  • United States Jr. Member 68
  • attività più recente 7 anni fa

I lettori di questo argomento di discussione hanno anche letto:

  • Scopri tutti i bonus del casinò disponibili per il tuo Paese nella nostra pagina a tema bonus di San Valentino. Pubblicheremo anche aggiornamenti in questo thread per tua comodità. Se trovate...

    LEGGI
  • ciao caro forum ho un problema con il casinò canada777,dopo la registrazione sul mio conto c'erano 30 giri gratuiti ho iniziato a rivincere la scommessa che era di 1250 euro ma durante il gioco ho...

    LEGGI
  • Saluti agli utenti di LCB, Entra nel regno delle emozioni del casinò con GambleZen ! Vivi l'emozione fin dall'inizio! Assapora l'eccitazione continua con promozioni esclusive, una raccolta delle...

    LEGGI

Per favore oppure registrazione per pubblicare o commentare.

  • Originale English Traduzione Italiano

    June 9, 2010

    The June 1st deadline for the UIGEA unlawful Internet gambling enforcement act has come and gone, yet for online gamblers, and casino operators in the United States, it's business as usual.


    TORONTO, ON, June 09, 2010 /24-7PressRelease/ -- As the implementation of of the UIGEA (Unlawful Internet Gambling Enforcement Act) came to fruition on June 1st, its effectiveness remains in question. The purpose of the law passed in 2006 and recently enacted was to hold financial institutions in the United States responsible for blocking transactions to and from online gambling websites. Players at online casinos, sports betting and online poker sites nervously anticipated the deadline and how it would affect their ability to deposit and play.


    After the dust has settled and gamblers and operators have had a chance to see what the new playing field looks like, the outcome is that it is virtually the same. While most Visa and Mastercard issuers have already blocked online gambling transactions, the few laggards such as Netspend have used the June 1st deadline as their timeframe for complying with the law. Much to the chagrin of regulators this is only a small component of the puzzle.


    The prominent means of depositing at online casinos and poker sites since 2006 has been through electronic checks, and electronic wallets and this industry has remained unaffected by the June 1st deadline. Electronic wallets are third party payment processors located overseas which provide payment to many different online services. Financial institutions have not blocked payments to these services as they services as they do not constitute an online gambling website as dictated in the law. There is still no effective restriction in place to stop players from depositing and playing at online casinos or poker rooms in the United States.


    Based on reports from members at a popular online casino forum, the effect of the legislation has been mixed. Some players have watched the deadline approach and have stopped gambling online based on the heightened uncertainty of the industry. Others, however have had the law come into effect without them even realizing or impacting their online behaviors.


    In July, United States House Representative Barney Frank plans on tabling the Internet Gambling Regulation and Tax Enforcement Act of 2010, H.R. 4976, which would regulate and tax Internet gambling. The output of this act would be a windfall of jobs and tax revenue in the United States, however insider experts do not expect this law to pass, at least not in 2010. As such, the legality and enforcement of the legality of online gambling in the United States is likely to remain in a state of uncertainty for the foreseeable future.

    9 giugno 2010

    La scadenza del 1 giugno per l'illegale legge UIGEA sul gioco d'azzardo su Internet è passata, ma per i giocatori d'azzardo online e gli operatori di casinò negli Stati Uniti, è tutto come al solito.


    TORONTO, ON, 9 giugno 2010 /24-7PressRelease/ -- Poiché l'implementazione dell'UIGEA (Unlawful Internet Gambling Enforcement Act) è arrivata a buon fine il 1 giugno, la sua efficacia rimane in discussione. Lo scopo della legge approvata nel 2006 e recentemente promulgata era quello di ritenere le istituzioni finanziarie negli Stati Uniti responsabili del blocco delle transazioni da e verso i siti di gioco d'azzardo online. I giocatori dei casinò online, delle scommesse sportive e dei siti di poker online hanno anticipato nervosamente la scadenza e il modo in cui avrebbe influenzato la loro capacità di depositare e giocare.


    Dopo che la situazione si è calmata e i giocatori d'azzardo e gli operatori hanno avuto la possibilità di vedere come appare il nuovo campo di gioco, il risultato è che è praticamente lo stesso. Mentre la maggior parte degli emittenti Visa e Mastercard hanno già bloccato le transazioni di gioco d’azzardo online, i pochi ritardatari come Netspend hanno utilizzato la scadenza del 1° giugno come termine per conformarsi alla legge. Con grande dispiacere dei regolatori, questa è solo una piccola componente del puzzle.


    Dal 2006, i principali mezzi di deposito nei casinò online e nei siti di poker sono stati gli assegni elettronici e i portafogli elettronici, e questo settore non è stato influenzato dalla scadenza del 1° giugno. I portafogli elettronici sono processori di pagamento di terze parti situati all'estero che forniscono pagamenti a molti servizi online diversi. Gli istituti finanziari non hanno bloccato i pagamenti per questi servizi in quanto non costituiscono un sito di gioco d'azzardo online come previsto dalla legge. Non esiste ancora alcuna restrizione efficace per impedire ai giocatori di depositare e giocare nei casinò online o nelle sale da poker negli Stati Uniti.


    Sulla base dei resoconti dei membri di un popolare forum di casinò online, gli effetti della legislazione sono stati contrastanti. Alcuni giocatori hanno osservato l’avvicinarsi della scadenza e hanno smesso di giocare d’azzardo online a causa della maggiore incertezza del settore. Altri, invece, hanno visto la legge entrare in vigore senza che nemmeno se ne rendessero conto o influenzassero i loro comportamenti online.


    A luglio, il rappresentante della Camera degli Stati Uniti Barney Frank ha intenzione di presentare l'Internet Gambling Adjustment and Tax Enforcement Act del 2010, HR 4976, che regolerebbe e tasserebbe il gioco d'azzardo su Internet. Il risultato di questa legge sarebbe una manna di posti di lavoro e di entrate fiscali negli Stati Uniti, tuttavia gli esperti interni non si aspettano che questa legge venga approvata, almeno non nel 2010. Pertanto, la legalità e l’applicazione della legalità del gioco d’azzardo online in è probabile che gli Stati Uniti rimangano in uno stato di incertezza per il prossimo futuro.

  • Originale English Traduzione Italiano

    See...instead of fighting it EMBRACE it and in turn that means more jobs and more money from taxing it for our country.  People will always find a way to gamble if they want too and basically the US is cutting off their ow nose to spite their face.

    Vedi... invece di combatterlo, ABBRACCIALO e, a sua volta, ciò significa più posti di lavoro e più soldi derivanti dalla tassazione per il nostro Paese. Le persone troveranno sempre un modo per scommettere se lo desiderano e fondamentalmente gli Stati Uniti si stanno tagliando il naso per fargli dispetto.

  • Originale English Traduzione Italiano

    http://www.osga.com/artman/publish/article_7961.shtml





    NetSpend First Casualty of UIGEA Implementation
    By The Insider - exclusive to OSGA
    Jun 4, 2010, 14:09

    Bookmark and Share       

    Well the UIGEA finally went into effect this week and the first casualty appears to be pre-paid VISA cards. More specifically, this week a pre-paid card from NetSpend went down for gamblers. The NetSpend card was widely used amongst gamblers for the past several years and proved to be an efficient method of deposit for players. However, last week NetSpend began calling customers who had used the card for gambling transactions with a pre-recorded message telling them the sad news – NetSpend will block all gambling-related charges due to the UIGEA .

    An email was also sent out to many customers who used the pre-paid card for gambling.
    "Our records show that you may have used your NetSpend Visa Prepaid Debit Card for internet gambling transactions in the past. Beginning May 31, 2010, MasterCard and Visa will begin complying with the Unlawful Internet Gambling Enforcement Act by blocking all online gambling transactions attempted by U.S. cardholders. This means you will not be able to use your NetSpend card or account for internet based gambling transactions. Internet gambling transactions will be automatically declined to comply with these federal regulations. NetSpend has no control over this change."

    When you call NetSpend the very first thing that you hear is a message about VISA and MasterCard and the UIGEA. I cannto imagine how much of NetSpend’s business was gambling-related for them to have an introductory message, before you get to hit 1 or 2 to continue, on their main phone number. In addition, your NetSpend account now must be tied into your social security number. According to thier customer service it is MANDATORY to provide a social security number for an ID check.  These is apparently another new rule mandated by the government.

    However, not every player who used the NetSpend card got the email or phone message. In fact, there have been reports that some people are still depositing at certain books with the NetSpend card.

    You see, it is all how the gambling site codes the credit card transaction. Every transaction, whether it be for a gambling deposit or the purchase of a book or meal has a merchant code associated with the type of transaction. In order to better avoid of the USA anti-gambling radar, some gambling operators accepting US customers have been coding their Visa and Mastercard transactions in a manner as to not appear as gambling-related. The correct 'internet gambing' merchant code is 7995. Some operators have been putting their transactions through correctly, taking a chance as to whether or not the deposit goes through; others have not. Lastly,  almost all online gambling houses use a third-party processor, so it may depend on whether that processor is on a ‘gambling list’ somewhere.

    For example, BetJamaica and Poker Stars use correct coding, so customers who used the NetSpend card got the email and pre-recorded voice message. Others who have used NetSpend at gambling sites that do not correctly code their transactions did not get the messages. And, some of them still, use the card to deposit because the transactions have not been identified at gambling-related charges.

    Back in 2006, millions of online gamblers used NeTeller as a money transfer method. When NeTeller decided to pull out of the U.S. market (due to the passage of the UIGEA), many thought it was the end of gambling online in the U.S. Yet, the industry still stands. Due to the final implementations of the UIGEA just four days ago, pre-paid cards and money transfers are getting tougher and tougher, but just like in 2006, the industry will ‘work around’ U.S. law and continue to be able to accept your deposits and process your withdrawals. But, as stated before, the process will be a bit more difficult (as if it isn’t tough already) and lengthy and probably, will end up costing you, the player more.

    As a side note to the money transfer issue, one bookmaker told me this week that starting for football, the minimum deposit will be $100. “It’s just getting to costly between processors stealing, charge-backs and the overall cost, it’s just not worth taking in 40 bucks anymore”.

    I guess the UIGEA is working . . .





    gambling, pornography, and marijuana...

    Publicly abhorred, Privately adored

    http://www.osga.com/artman/publish/article_7961.shtml





    NetSpend prima vittima dell'implementazione dell'UIGEA
    Di The Insider - in esclusiva per OSGA
    4 giugno 2010, 14:09

    Aggiungi ai segnalibri e condividi

    Ebbene, l'UIGEA è finalmente entrata in vigore questa settimana e la prima vittima sembra essere le carte VISA prepagate. Più specificamente, questa settimana una carta prepagata di NetSpend è stata utilizzata dai giocatori d'azzardo. La carta NetSpend è stata ampiamente utilizzata tra i giocatori d'azzardo negli ultimi anni e si è rivelata un metodo di deposito efficiente per i giocatori. Tuttavia, la scorsa settimana NetSpend ha iniziato a chiamare i clienti che avevano utilizzato la carta per transazioni di gioco d'azzardo con un messaggio preregistrato comunicando loro la triste notizia: NetSpend bloccherà tutti gli addebiti relativi al gioco d'azzardo a causa dell'UIGEA.

    Un'e-mail è stata inviata anche a molti clienti che hanno utilizzato la carta prepagata per giocare d'azzardo.
    "I nostri dati mostrano che potresti aver utilizzato la tua carta di debito prepagata NetSpend Visa per transazioni di gioco d'azzardo su Internet in passato. A partire dal 31 maggio 2010, MasterCard e Visa inizieranno a conformarsi all'Unlawful Internet Gambling Enforcement Act bloccando tutte le transazioni di gioco d'azzardo online tentate da Titolari di carte statunitensi. Ciò significa che non sarai in grado di utilizzare la tua carta o il tuo account NetSpend per transazioni di gioco d'azzardo basate su Internet. Le transazioni di gioco d'azzardo su Internet verranno automaticamente rifiutate per conformarsi a queste normative federali. NetSpend non ha alcun controllo su questo cambiamento."

    Quando chiami NetSpend la prima cosa che senti è un messaggio su VISA, MasterCard e UIGEA. Non riesco a immaginare quanta parte dell'attività di NetSpend fosse legata al gioco d'azzardo per poter ricevere un messaggio introduttivo, prima di premere 1 o 2 per continuare, sul loro numero di telefono principale. Inoltre, il tuo account NetSpend ora deve essere collegato al tuo numero di previdenza sociale. Secondo il loro servizio clienti è OBBLIGATORIO fornire un numero di previdenza sociale per un controllo dell'identità. Questa è apparentemente un’altra nuova regola imposta dal governo.

    Tuttavia, non tutti i giocatori che hanno utilizzato la carta NetSpend hanno ricevuto l'e-mail o il messaggio telefonico. In effetti, ci sono state segnalazioni secondo cui alcune persone stanno ancora depositando su determinati libri con la carta NetSpend.

    Vedete, è tutto così che il sito di gioco d'azzardo codifica la transazione con carta di credito. Ogni transazione, sia essa un deposito di gioco o l'acquisto di un libro o di un pasto, ha un codice commerciante associato al tipo di transazione. Per evitare meglio il radar anti-gioco d'azzardo statunitense, alcuni operatori di gioco d'azzardo che accettano clienti statunitensi hanno codificato le loro transazioni Visa e Mastercard in modo tale da non apparire come legate al gioco d'azzardo. Il codice commerciante corretto per il "gioco d'azzardo su Internet" è 7995. Alcuni operatori hanno effettuato correttamente le loro transazioni, valutando se il deposito andasse a buon fine; altri no. Infine, quasi tutte le case da gioco online utilizzano un processore di terze parti, quindi potrebbe dipendere dal fatto che tale processore sia presente o meno in una "lista di gioco d'azzardo" da qualche parte.

    Ad esempio, BetJamaica e Poker Stars utilizzano la codifica corretta, quindi i clienti che hanno utilizzato la carta NetSpend hanno ricevuto l'e-mail e il messaggio vocale preregistrato. Altri che hanno utilizzato NetSpend su siti di gioco d'azzardo che non codificano correttamente le loro transazioni non hanno ricevuto i messaggi. E, alcuni di loro, utilizzano ancora la carta per depositare perché le transazioni non sono state identificate con addebiti legati al gioco d'azzardo.

    Nel 2006, milioni di giocatori d'azzardo online utilizzavano NeTeller come metodo di trasferimento di denaro. Quando NeTeller decise di ritirarsi dal mercato statunitense (a causa dell'approvazione dell'UIGEA), molti pensarono che fosse la fine del gioco d'azzardo online negli Stati Uniti. Eppure, l'industria è ancora in piedi. A causa dell'implementazione finale dell'UIGEA appena quattro giorni fa, le carte prepagate e i trasferimenti di denaro stanno diventando sempre più difficili, ma proprio come nel 2006, il settore "aggirerà" la legge statunitense e continuerà a essere in grado di accettare i tuoi depositi ed elaborare i tuoi prelievi. Ma, come affermato prima, il processo sarà un po' più difficile (come se non fosse già difficile) e lungo e probabilmente finirà per costare di più a te, il giocatore.

    Come nota a margine della questione del trasferimento di denaro, un bookmaker mi ha detto questa settimana che a partire dal calcio, il deposito minimo sarà di $ 100. "Sta diventando troppo costoso tra furti di processori, riaddebiti e costi complessivi, non vale più la pena prendere 40 dollari".

    Immagino che l'UIGEA funzioni. . .





    gioco d'azzardo, pornografia e marijuana...

    Pubblicamente aborrito, privatamente adorato

Feedback dei Membri

Inserisci il tuo commento.

attività lcb nelle ultime 24 ore

Messaggi più Visti del Forum

DeeJay505
DeeJay505 New Mexico 2 mesi fa
7

Registra un nuovo account al casinò Velvet Spins per 120 giri gratuiti senza deposito su Sweet 16 Blast con questo codice: SWEETBLAST Incasso massimo di 100 dollari Sono necessarie 30 volte di...
Casinò Velvet Spins senza deposito

matijan
matijan Serbia 11 giorni fa
117

Ci sono così tanti nuovi casinò che vengono lanciati in questi giorni ed è naturale volerli testare tutti e scoprire se sono buoni. Che ne dici di questi cinque per cominciare? Vota nel sondaggio...
Concorso $500 IN DENARO REALE di aprile 2024: testiamo i casinò!

matijan
matijan Serbia 1 mese fa
119

Scopri tutti i bonus del casinò disponibili per il tuo Paese nella nostra pagina dedicata ai bonus del giorno di San Patrizio . Pubblicheremo anche aggiornamenti in questo thread per tua comodità....
I migliori bonus del casinò per il giorno di San Patrizio 2024 ☘️