Gli Stati membri violano la legislazione sul gioco d'azzardo nell'EU

755
November 24th, 2013
Indietro Gli Stati membri violano la legislazione sul gioco d'azzardo nell'EU

Il fallimento di sei Stati membri di conformarsi al diritto comunitario ha portato alla presentazione da parte della Commissione europea di una procedura in base alla violazione commessa.

Belgio, Cipro , Repubblica Ceca, Lituania , Polonia e Romania, hanno tutti ricevuto le lettere redatte dalla Commissione europea in cerca di dettagli sulla legislazione nazionale in materia di limitazione per i servizi specifici legati al gioco d'azzardo.

E' in questione la conformità con l'articolo 56 TFUE.

Sono state depositati casi contro la Francia, la Germania, la Grecia, l'Ungheria e i Paesi Bassi che continuano a essere indagati .

Maarten Haijer, Segretario Generale della European Gaming and Betting Association ( EGBA ) ha detto : "La decisione odierna della Commissione è altamente significativa in quanto porterà maggiore chiarezza giuridica intorno al mercato del gioco d'azzardo online .

"Ci complimentiamo con il Commissario Barnier e i suoi servizi per la sua perseveranza e per l'impegno a rendere funzioni certe di regolamentazione del gioco d'azzardo. EGBA sollecita gli Stati membri ad utilizzare questa opportunità per mettere in atto legislazioni di gioco efficaci e commercialmente valide che tengano conto delle esigenze della CJEU e per evitare la necessità di un contenzioso presso la Corte di giustizia ".

La Remote Gambling Association (RGA) ha detto che "nessun paese è stato finora sottoposto alla Corte di giustizia dell'Unione europea, nonostante una procedura di infrazione esistente sembrava essere sufficientemente avanzata e motivata per poterlo fare".

"L'annuncio rappresenta un passo nella giusta direzione per un settore del gioco d'azzardo online che ha sofferto per troppo tempo l'incertezza giuridica e le chiusure ingiustificate del mercato", ha dichiarato Clive Hawkswood , amministratore delegato di RGA .

"Anche se siamo pienamente consapevoli che , in determinate condizioni , le restrizioni di mercato possono essere considerate legittime e giustificate , abbiamo il diritto alla libera prestazione dei servizi e del rispetto deve essere dato a tali diritti . Ancora una volta guardiamo alla Commissione , in quanto custode dei trattati , per far rispettare tali disposizioni e ci aspettiamo che i paesi soggetti ad un procedimento introdurranno le modifiche richieste nel più breve tempo possibile".

L'intera rassegna stampa della Commissione europea può essere vista qui: http://europa.eu/rapid/press-release_IP-13-1101_en.htm

News Generali sul Gambling
Torna agli articoli
Play now and win big at Las Vegas USA!

Cerca

Risultati della Ricerca

Seleziona la lingua

Italiano Italiano

Non mostrarlo nuovamente

Condividi su Facebook

Condividi su Twitter

Condividi